Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

INGHILTERRA: IL PARTITO UKIP SFONDA NEI SONDAGGI


Secondo il sondaggio di Survation riferito dal quotidiano britannico “The Guardian”, Nigel Farage, leader dell’Ukip, il Partito per l’indipendenza del Regno Unito, potrebbe vincere a mani basse la battaglia elettorale nel collegio di Thanet South, nel Kent, e diventare parlamentare: attualmente gli viene attribuito un consenso del 38,6 per cento, undici punti in piu’ del Labour, a 27,6; a seguire i conservatori, col 26,6 per cento, i verdi col 3,2, i liberaldemocratici col due e il comico Al Murray con l’1,4 per cento.
E’ la prima volta che Farage si trova in una posizione di vantaggio, secondo i suoi compagni di partito grazie al lavoro sul campo delle ultime settimane. Per il leader del movimento antieuropeista, che sta preparando il congresso di primavera, e’ un importante incoraggiamento; dal suo punto di vista e’ molto positivo che i Tory non siano al secondo posto: sara’ piu’ difficile per loro cercare di convincere gli elettori a votarli per fermare l’Ukip.
Una precedente rilevazione dello stesso istituto, risalente a novembre 2014, dava il Labour al 35 per cento, l’Ukip al 30 e i conservatori al 28.
Da allora Farage ha trascorso piu’ tempo nel collegio e ha scelto Margate come sede del congresso. Farage, inoltre, ha conquistato ampio spazio nei media, non solo nazionali, negli ultimi giorni: e’ stato invitato a parlare alla Conservative Political Action Conference (Cpac) del Partito repubblicano statunitense, dove ha ricevuto un’accoglienza da star e condiviso il palco con Sarah Palin, gia’ candidata alla vicepresidenza, e ha rilasciato un’intervista a Fox News nella quale ha lanciato un allarme sulle infiltrazioni criminali nelle moschee della Gran Bretagna.
L’Ukip di Farage potrebbe essere la “grande sorpresa” delle urne in Gran Bretagna, dove si voterà il prossimo 7 maggio per le elezioni politiche nazionali. Sebbene i sondaggi diano in vantaggio i Conservatori di Cameron sui Laburisti di Milibrand, la “variabile Farage” potrebbe ribaltare ogni pronostico, specialmente dopo questo sondaggio che mostra un fortissimo travaso di voti dal Labour all’Ukip, cosa mai accaduta in precedenza. Infatti, gli unici avvenimenti di questo tipo nel recente passato hanno mostrato esponenti di primo piano dei Tory passare con l’Ukip, e non certo dei laburisti.
Da parte sua, il Labour si dice “preoccupato” per la penetrazione del “populismo” tra gli elettori britannici, un modo per mettere le mani avanti di fronte a una possibile catastrofica sconfitta elettorale.

Fonte:http://www.stopeuro.org/farage-sfonda-nei-sondaggi-travolti-laburisti-e-conservatori-ukip-al-386-labour-al-276-tory-266/


Copyright © 2010 - 2015. All rights reserved

Commenti

Post più popolari