Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

ISIS: ORRORE

Una notizia che mette i brividi anche solo a pensarla. Isis avrebbe dato letteralmente in pasto ad una donna curda il cadavere del figlio preso in ostaggio, ucciso e squartato

La storia è stata riportata dal tabloid inglese Sun: la fonte è Yasir Abdulla, un uomo residente in Inghilterra ma originario del Kurdistan, da poco tornato nel Regno Unito dopo essere stato in Medio Oriente a combattere il Califfato. Trentasei anni, padre di quattro figli, Abdulla avrebbe raccolto la confessione di una donna "determinata a vedere il proprio figlio, preso in ostaggio dai jihadisti e portato al quartier generale di Mosul."
"Malgrado fosse anziana, è andata dritta al quartier generale chiedendo di parlare col figlio - racconta l'uomo - Le hanno portato una tazza di tè e un piatto a base di carne, riso e zuppa. Lei avrà pensato che erano insolitamente gentili. In realtà le avevano portato il corpo di suo figlio tagliato a pezzi. Quando ha chiesto di vederlo le hanno risposto 'Lo hai appena mangiato'."
Bisogna però specificare che da Isis non sono ancora giunte rivendicazioni in questo senso.
Tornando dal fronte, Abdulla ha raccontato di come Isis terrorizzi la popolazione locale convocando i civili e minacciandoli di rapirli e seppellirli vivi qualora non volessero arrendersi senza combattere. Inoltre ha riferito di prigionieri bruciati vivi e di aver assistito all'uccisione del suo stesso cugino. Nonostante ora sia in Inghilterra, sostiene comunque di voler tornare in Kurdistan a combattere i jihadisti.

Fonte:http://www.ilgiornale.it/news/mondo/macelleria-isis-prigioniero-ucciso-squartato-e-dato-pasto-1100756.html


Copyright © 2010 - 2015. All rights reserved

Commenti

Post più popolari