Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

IN FRANCIA DIVAMPA LA TORCIA DEL FRONT NATIONAL


La vittoria di Marine Le Pen alle regionali francesi manda in tilt Gad Lerner.
Non appena lo spoglio ha dato il Front National vincitore pressoché ovunque, il giornalista si è accanito sulla tastiera per scrivere un post al vetriolo contro i francesi che hanno votato l’estrema destra. “È il triste esito scontato di un’aggressione del fascismo islamista (per meglio dire jihadismo) alla nazione francese nelle prime elezioni utili dopo il 13 novembre-”.
Secondo Gad Lerner, il Front National, balzato a primo partito di Francia conquistando il 30% delle preferenze, segnerebbe “un percorso d’involuzione della democrazia repubblicana”. “A cedere il passo alla famiglia Le Pen – scrive sul blog – è innanzitutto la destra gollista di Sarkozy. La sinistra è nell’angolo, dopo avere invano inseguito gli argomenti della grandeur nazionalista. Ma anche il gollismo che annuncia di rinunciare a qualsiasi apparentamento col Ps nei ballottaggi, di fatto decide così di consegnare al fascismo imperante la guida delle regioni in bilico”. E incalza: “La capitolazione di Sarkozy segna una pagina oscura dei conservatori europei, pronti a assoggettarsi all’egemonia dell’estrema destra”. Poi, in conclusione, l’ultimo, livoroso attacco è tutto per la Lega Nord e, più in generale, per il centrodestra italiano. “Matteo Salvini esulta giustamente, dal suo punto di vista – scrive – già pregusta che Forza Italia seguirà l’umiliante scelta di Sarkozy”. Un poì troppo livore, forse, per un semplice esercizio di democrazia. Ma, si sa, a sinistra le elezioni sono democratiche sono quando vincono loro.


Fonte:http://ilsudconsalvini.info/marine-le-pen-vince-e-gad-lerner-va-in-tilt-la-francia-si-fascistizza/

Commenti

Post più popolari