Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA CONFERENZA STAMPA DI FINE ANNO DEL PRESIDENTE RUSSO

Il 17 dicembre il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha tenuto la tradizionale conferenza stampa di fine anno. Ecco la cronaca testuale della conferenza stampa.


Dopo 3 ore 11 minuti si e conlusa la conferenza stampa di Vladimir Putin

E' disposto a cambiare la legge che vieta l'adozione dei bambini russi in alcuni paesi stranieri?
Il governo russo non deve avere fretta di cambiare la legge sull'adozione dei bambini russi all'estero. Il numero dei bambini adottati è più alto di quello dei bambini che necessitano di cure.

Serve in futuro alla Russia una base in Siria?
E' una domanda complessa. Non so se serva davvero. Se dobbiamo colpire qualcuno anche così (senza base) lo colpiamo lo stesso.

La Russia smetterà di fornire il gas all'Ucraina?
Non credo che vada eliminato il transito del gas in Ucraina e neanche che vada posto in competizione con il Nord Stream. Il punto chiave è che ogni gasdotto deve garantire affidabilità, sicurezza e costanza degli approvvigionamenti. Se le autorità ucraine mantengono il loro impegno, non ci sono problemi. Diversamente dovremo rivedere i piani.

Qual'è la sua opinione sull'omicidio Nemtsov?
Ritengo che questo sia un omicidio che vada indagato ed i cui colpevoli debbano essere puniti, chiunque essi siano.

Signor presidente, come stanno le sue figlie?
Per molte ragioni, non ultime quelle di sicurezza non ho mai parlato della vita private delle mie figlie. Io ritengo che ogni persona abbia il diritto di costruirsi il proprio destino. Le mie figlie non sono mai state viziate. Non hanno mai avuto privilegi. Fanno la loro vita e la fanno con dignità. Le mie figlie non fanno politica, non fanno business, lavorano e parlano e usano per lavoro 3 lingue europee.

L'anno prossimo ci saranno le elezioni negli USA. Come vede le prospettive di lavoro con il nuovo presidente statunitense?
Prima bisogna capire chi è. Noi siamo pronti a dialogare. Dopo l'ultimo incontro con Kerry mi è parso che gli USA siano d'accordo con noi. Noi siamo aperti e trasparenti. Sono loro che provano sempre a "suggerirci" cosa fare e come. Se un osservatore straniero in USA alle elezioni si avvicina a più di 5 metri da una coda al seggio lo arrestano. Noi siamo pronti a sederci e parlare con qualunque presidente che venga eletto dal popolo statunitense.

Secondo lei è arrivata l'ora di privatizzare le compagnie statali come Rosneft e Aeroflot, per sostenere l'economia?
Le compagnie statali possono essere parzialmente privatizzate per aumentare l'efficacia del loro operato, non per fare cassa. Lo Stato non

Qual'è lo stato è il futuro delle relazioni con la Georgia?
Noi non siamo la causa di questo deterioramento delle relazioni con la Georgia. Tornando ai fatti del 2008, la colpa storica è loro ed è in pieno sulle loro spalle. La colpa è dell'allora presidente Saakashvili che ha dato il via al processo di divisione del paese.
A Saakashvili hanno dato un visto lavorativo in USA e poi l'anno mandato in Ucraina. E come se gli avessero detto "Non soltanto vi governiamo. Ma vi mandiamo anche chi vi governa, perchè voi non siete in grado di farlo da solo. Su 45 milioni di personi non si riesce a trovare 10/15 persone in grado di governare? Questo è uno sputo in faccia al popolo ucraino.

Il 31 dicembre scadranno gli accordi di Minsk, qual'è la vostra posizione sul conflitto in Donbass?
Siamo favorevoli alla risoluzione del conflitto nel sud-est ucraino ma non attraverso l'eliminazione fisica di tutti gli abitanti del Donbass.

Putin invita un giornalista ucraino a fare una domanda: "Date la parola al giornalista ucraino, una repubblica a noi fraterna, non lo stancherò mai di ripetere"
Giornalista: Grazie presidente per la possibilità di farle una domanda anche se noi non siamo turchi, siamo ucraini. Lei ha detto che in Donbass non ci sono militari russi. Eppure ne sono stati catturati due. Li cambierete con tutti gli ucraini detenuti dai filorussi?
Putin: Lei ha nominato due persone e poi ha elencato un elenco lungo di persone con cui li vorreste cambiare. Gli scambi si fanno alla pari. Noi abbiamo detto che in Donbass non ci sono divisioni ufficiali russe. Possono esserci dei cittadini russi coinvolti nell'esecuzione di alcuni compiti militari. Capisca la differenza.
Giornalista: Come cambieranno le vostre relazioni con l'Ucraina dal primo gennaio?
Putin: A livello economico cambieranno in peggio, perchè siamo costretti a escludere l'Ucraina dallo spazio economico comune della CSI.

Lei ha detto che in Turchia abbiamo molti amici a livello di popolazione. Che futuro vede per le relazioni russo turche?
Con i popoli turchi (di etnia e lingua) che ci sono vicini e fanno parte della Russia dobbiamo continuare a dialogare. A livello statale invece non vedo prospettive di creare delle relazioni.

Su Assad la Russia dice che deve decidere il popolo siriano. Gli USA ed i loro alleati dicono che per Assad non c'è futuro politico. Avete discusso di questo con Kerry?
Ne abbiamo parlato con Kerry. La nostra posizione non cambia. Non accettiamo che nessuno dall'esterno imponga alla Siria il suo futuro. Solo il popolo siriano deve scegliere chi e con quale forma dovrà governarlo. Appoggiamo la decisione degli USA di scrivere una relazione al Consiglio di Sicurezza dell'ONU sulla soluzione del conflitto in Siria, per cui il segretario di stato Kerry è venuto in Russia. Questo ci dà l'idea del fatto che USA ed Europa sono seriamente preoccupati di ciò che succede nel medioriente.

Secondo lei c'è uno stato terzo dietro l'abbattimento del SU-24 russo da parte turca?
Capisco il vostro riferimento. Se qualcuno in Turchia ha deciso di leccare gli americani in un determinato posto, non lo so.
Riteniamo il gesto turco un gesto nemico. Anche nell'ultimo incontro con le autorità turche ad Ankara ci sono state poste questioni molto importanti per la Turchia. Su questioni sensibili. Noi abbiamo  detto che capiamo e siamo pronti ad aiutare. Era così difficile alzare la cornetta e telefonare. Chiedere di non colpire determinati territori?
Cosa hanno ottenuto? Pensano che fuggiremo? Certamente no. La Russia non quel tipo di paese.
Se la Turchia aveva degli scopi non li ha raggiunti. Anzi ha solo peggiorato la situazione.

E' soddisfatto del lavoro del governo? Potrebbero esserci dei cambiamenti?
In tutti questi anni mi sembra di aver sempre mantenuto una linea equilibrata nei confronti dei membri del governo. Non sono per i cambi in corsa, ancor più radicali. Quasi sempre non portano a nulla. Se invece parliamo di migliorare il lavoro del governo, allora si, c'è questa intenzione, ma non per cambiare qualcuno in particolare, ma migliorare il lavoro del primo organo governativo dello stato.

A causa dei tassi d'interesse alti i nostri imprenditori non possono ricevere crediti. Anche all'estero, per ovvi motivi, non possono. Faremo la fine del Venezuela?

Tutti vorrebbere che il tasso di rifanziamento della Banca Centrale venga rivisto. Sento dire che all'estero i tassi sono più bassi. E' vero. Ma li la struttura dell'economia è un altra. Noi abbiamo la minaccia dell'inflazione, loro quella della deflazione.

Nonostante la crisi in Russia i dati economici mostrano un dato positivo
La disoccupazione è al 5,6%. Nel 2009 era all 8.3%.  Il debito pubblico è sceso al 13%. Si è registrato un trend positivo nell'afflusso di capitali dall'estero: sono sicuro che gli investitori capiscono la realtà della nostra economia e esprimono l'intenzione di entrare nel nostro mercato.
Il picco della crisi è già stato toccato. A settembre e ottobre è già stato registrato un aumento della produzione. Soprattutto nell'agricoltura. Per il secondo anno consecutivo il nostro raccolto ha superato quota 100 milioni di tonnellate, 103 milioni.

L'anno scorso preannunciò che entro due anni usciremo dalla crisi. Adesso qual'è il suo pronostico?
Rispondo con un annedoto: "Si trovano due amici e uno chiede all'altro. Come va? Ma guarda, la vita va a momenti. Bianchi e Neri. Adesso è nera. Dopo sei mesi si ritrovano di nuovo e gli fa la stessa domanda. Guarda la so la storia dei momenti. Come va? Guarda adesso è nera, forse prima era bianche".
Nel 2014 abbiamo impostato il nostro budget calcolando un prezzo del petrolio di 100 dollari. Per il 2016 di 50 dollari al barile. Adesso costa 38 dollari al barile. Probabilmente dovremo apportare ulteriori modifiche.

Giornalisti da tutta la Russia e dal resto del mondo
Tradizionalmente alla conferenza stampa di fine anno del presidente Putin prendono parte giornalisti russi e di tutto il mondo. Per attirare l'attenzione del presidente e ricevere il diritto a rivolgere la propria domanda ognuno si ingegna come può. Cartelloni, bandiere, abbigliamenti stravaganti. Anche questo fa parte dell'evento.

Tutto pronto per la conferenza stampa di fine anno di Vladimir Putin
Alle ore 12 russe — 10 italiane — inizierà la conferenza stampa di fine anno del presidente della Federazione Russa Vladimir Putin. L'anno scorso i giornalisti accreditati furono 1348, 78 le domande poste, 4 ore e 40 minuti la durata totale.

Da un'altro sito

La diretta di Rbth:
15.10 (ora di Mosca): rispondendo a un'ultima domanda su Sebastopoli, il Presidente russo Vladimir Putin conclude la sua conferenza stampa
15.01 (ora di Mosca): Putin dice di aver conosciuto Nemtsov personalmente. I responsabili della sua morte, dice, saranno trovati
14.58 (ora di Mosca): Durante la conferenza stampa si parla anche delle adozioni di bimbi russi da parte di coppie americane
14.47 (ora di Mosca): Dalla platea, un giornalista egiziano chiede quando verrà revocato il divieto di recarsi in Egitto per i turisti russi. Putin sostiene che non si tratta di una decisione presa contro le autorità locali, ma si tratta solo di una misura di sicurezza
14.42 (ora di Mosca): Putin sul gas: continueremo a sviluppare il progetto Yamal e il terminal LNG, sostenendo gli investimenti esteri per questi progetti
14.35 (ora di Mosca): Putin ha detto che l’esplorazione di nuovi giacimenti petroliferi non si è mai fermata, nemmeno in epoca sovietica, perché “nessuno vuole uccidere la gallina dalle uova d’oro”. Il governo russo spinge per l’esplorazione
14.18 (ora di Mosca): Un giornalista rivolge una domanda su Ekaterina Tikhonova, campionessa di rock and roll acrobatico, indicata da alcuni giornali come la “presunta figlia segreta” di Putin
Putin: Ho letto che alcuni giornali hanno parlato della Tikhonova. Così come ho letto che scrivono che i miei figli stanno studiando all’estero. Sono orgoglioso di loro. E non hanno mai lasciato la Russia: stanno studiando qui. E non sono coinvolti né in questioni di business, né nella politica

14.06 (ora di Mosca): Il discorso si sposta sulla questione delle pensioni
13.59 (ora di Mosca): Un giornalista fa i complimenti a Putin perché è sempre “in ottima forma” a livello fisico. La risposta del Presidente: Pensate che ciò avviene addirittura senza doping!
13.56 (ora di Mosca): Il doping rovina la salute delle persone. E se qualcuno fa uso di sostanze vietate, questa persona dovrebbe essere punita
13.49 (ora di Mosca): Putin: Perché dovremmo avere una base in Siria? Se vogliamo colpire veramente qualche bersaglio, lo faremo
13.46 (ora di Mosca): Domanda da un giornalista del Wall Street Journal: Potrebbe essere il momento giusto per vendere Gazprom e altre grandi compagnie statali per aiutare la Russia?
Putin: La situazione del mercato è adatta per vendere queste compagnie? Rosneft, per esempio. Non ne sono sicuro. Nel 2015 il governo non ha preso alcuna decisione sulla privatizzazione. Ma non sono sicuro che ciò non avverrà in futuro
13.31 (ora di Mosca): Dalla platea, una domanda sulle relazioni tra Russia e Georgia
13.29 (ora di Mosca): In merito al sistema Platon, che ha causato le proteste dei camionisti russi, Putin ha detto che in tutte le aeree dei trasporti, dall’aviazione alle ferrovie, le aziende stanno pagando tasse per il trasporto, oltre che per l’utilizzo delle infrastrutture. Nel trasporto via strada, il pagamento invece avviene solo in parte
13.27 (ora di Mosca): Perché i camionisti russi stanno protestando? Dieci domande, e dieci risposte
13.15 (ora di Mosca): Putin dice che non è possibile risolvere il problema dei trasporti pubblici nelle grandi città senza costruire strade a pedaggio
13.07 (ora di Mosca): Putin: Non abbiamo iniziato una guerra. Stiamo solo intraprendendo una piccola operazione. Ciò non sarà troppo pesante per il bilancio russo
13.06 (ora di Mosca): Domanda: La Russia avrà abbastanza risorse per sostenere una guerra in Siria e la crisi?
13.03 (ora di Mosca): Putin ha affermato che l’Europa avrebbe chiesto a Mosca di non farlo, promettendo di intervenire per risolvere tutte le questioni. Ma ciò, secondo il Presidente russo, non sarebbe avvenuto
13.02 (ora di Mosca): Dal 1° gennaio vedremo una drastica erosione nelle relazioni commerciali tra la Russia e l’Ucraina, perché abbiamo dovuto chiudere l’accordo di libero scambio con l’Ucraina
12.58 (ora di Mosca): Putin ha affermato che non ci sono truppe russe in Ucraina. Aggiungendo che Mosca porterà avanti il dialogo e lo scambio di prigionieri in condizioni di parità.
12.55 (ora di Mosca): Domanda: Cosa dobbiamo aspettarci, il prossimo anno, dalla Russia nella zona del Donbass?
12.51 (ora di Mosca): Sosteniamo l’iniziativa degli Stati Uniti per la stesura di una risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla questione siriana, che dovrebbe essere accettabile anche dalla leadership siriana
12.49 (ora di Mosca): Secondo Putin, l’Is potrebbe essere stata creata e usata come veicolo per il contrabbando del petrolio in Iraq e in Siria
12.47 (ora di Mosca): Sì, l’unica soluzione è di natura politica. Prima o poi ciò avverrà
12.45 (ora di Mosca): Domanda: Abbiamo un piano e una strategia in Siria? Quando la Russia fermerà le sue operazioni? La crisi in Siria può essere risolta a livello politico?
12.45 (ora di Mosca): Non vedo molti modi per ricostruire relazioni con la Turchia a livello governativo
12.43 (ora di Mosca): La nostra posizione non è cambiata: solo il popolo siriano potrà decidere chi governerà il Paese
12.36 (ora di Mosca): Pensiamo che la Turchia abbia reagito in maniera poco amichevole. Ciò che ci ha sconvolto è in un caso simile, avrebbero dovuto chiamarci e darci delle spiegazioni. Invece si sono rivolti alla Nato
12.33 (ora di Mosca): Ankara ha commesso un atto ostile con l’abbattimento del Su-24. Poi ha iniziato a coprirsi con la Nato
12.30 (ora di Mosca): Un giornalista: Presidente, ci dica onestamente: è soddisfatto del lavoro del governo?. Putin: Durante il mio lavoro, mi sono sempre riposato con riguardo nei confronti della gente. Credo che un rimpasto non sia necessario. Se c’è qualcosa che non funziona, non credo sia colpa mia
12.27 (ora di Mosca): È prevista una crescita dell’economia dello 0,7% nel 2016
12.24 (ora di Mosca): Dall’anno prossimo prevediamo una crescita dell’economia nazionale
12.20 (ora di Mosca): L’aspettativa di vita, secondo dati Rosstat, alla fine dell’anno supererà i 71 anni
12.14 (ora di Mosca): Putin si dice contento della crescita: ciò significa che le persone possono pianificare la propria vita
12.13 (ora di Mosca): Nonostante le difficoltà, la Russia sta portando avanti gli impegni presi davanti alle organizzazioni internazionali di credito
12.09 (ora di Mosca): Putin risponde alla prima domanda sull’economia russa. Secondo il Presidente russo, “ci sono segni di stabilizzazione. Il picco della crisi è già passato”
12.00 (ora di Mosca): il portavoce di Mosca Dmitri Peskov ha annunciato che le domande riguarderanno temi di carattere sociale, economico e di politica internazionale

Commenti

Post più popolari