Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LE RAGIONI PER LA QUALE LA FEDERAZIONE RUSSA E' ULTERIORMENTE SUPERIORE ALL'ASSE NATO


Secondo l'editorialista di Forbes, la Russia avrebbe una serie di vantaggi che potrebbero garantire il successo delle forze armate russe in un ipotetico conflitto armato con l'Alleanza Atlantica.
Negli ultimi mesi si dà sempre maggior voce nel dibattito pubblico al ritorno di uno scenario da Guerra Fredda, dipingendone lo spettro nel quadro delle crescenti tensioni tra l’Occidente – Stati Uniti in particolare – e la Russia di Putin, costellate di continui rimbecchi e reciproche prospettive di dispiegamenti nucleari. E se molti sembrano certi che il conflitto militare tra la Russia e la Nato sia dietro l'angolo, alcuni sanno già quale delle due potenze avrebbe la meglio se l'ipotesi dello scontro diventasse realtà.
Tra questi c'è Loren Thompson: l'editorialista, infatti, è convinto che tra la Russia e la Nato, sia la Russia ad avere una serie di vantaggi che potrebbero assicurarle il successo in un ipotetico conflitto armato. ​In primo luogo, secondo Thompson, la NATO ha trascurato la preparazione a respingere le minacce di armamenti ad alta tecnologia. "Quindici anni di guerra contro i combattenti in Asia centrale hanno reso l'esercito ben attrezzato per combattere guerriglieri come i terroristi del Daesh (ISIS), ma molto meno preparato ad affrontare un nemico dotato di carri armati, artiglieria ed aerei d'attacco", scrive Thompson nel suo articolo.
Nell'articolo pubblicato sulla rivista americana, Thompson procede poi nell'analisi dei punti di forza della potenza russa rispetto alla Nato:
Il vantaggio geografico: dal punto di vista dell'editorialista, la Russia godrebbe di un enorme vantaggio geografico in un conflitto ipotetico. "la Russia è storicamente abituata a combattere a terra e dato il massiccio dispiegamento delle forze armate nella parte occidentale del Paese, Mosca può concentrare rapidamente i suoi militari", ha spiegato Thompson.
La difesa aerea: l'autore dell'articolo è convinto inoltre che il supporto aereo della NATO non possa essere efficace perché la Russia ha un grande potenziale nella difesa aerea.
Le armi: L'editorialista ritiene infine che le armi russe stiano diventando sempre più potenti: "Dal momento che i militari russi stanno diventando sempre più professionali, la Russia ha introdotto diverse armi convenzionali avanzate, mentre gli USA e i suoi alleati investono poco nelle nuove tecnologie", scrive Thompson.

Fonte:http://www.ilgiornale.it/news/mondo/i-motivi-cui-russia-militarmente-superiore-nato-1203952.html

Commenti

Post più popolari