Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

DURA CRITICA DEL CREMLINO PER IL DIVIETO DI ACCESSO AI MEDIA RUSSI IN MOLDAVIA

Il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov, commentando il diniego d'ingresso in Moldavia a 3 canali televisivi russi, ha affermato che al Cremlino giudicano il fatto molto negativamente e qualsiasi restrizione alla libertà di espressione è inaccettabile.

"Possiamo valutarlo molto negativamente, perché, naturalmente, per noi qualsiasi limitazione alla libertà di parola e al lavoro dei media, soprattutto nei confronti dei media russi, la riteniamo inaccettabile," — ha detto Peskov ai giornalisti.
"Purtroppo abbiamo assistito già a precedenti simili nella vicina Ucraina. Naturalmente non vorremmo, diciamo, che lo scenario nei confronti dei mass media segua la stessa traiettoria. Così, naturalmente lo riteniamo inaccettabile e proviamo rammarico in questo senso", — ha detto Peskov.
Ieri ai rappresentanti dei tre canali tv russi (VGTRK, Liefe News e REN TV) era stato negato l'ingresso in Moldavia. Ad esempio al giornalista di VGTRK Alexander Balitsky è stato negato l'ingresso in Moldavia per 5 anni. Le autorità moldave non hanno giustificato le loro azioni, è emerso soltanto che il giornalista si trova nella blacklist.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160122/1937918/Russia-Censura-Giornalisti.html#ixzz3xywvu03m

Commenti

Post più popolari