L'IRAN E IL PAKISTAN SONO INTERESSATE A UN'AREA DI LIBERO SCAMBIO CON L'UNIONE EURASIATICA


L'Unione economica eurasiatica è un blocco creato per snellire il flusso delle merci, dei capitali e del lavoro tra i suoi paesi membri, vale a dire la Russia, Kirghizistan, Armenia, Bielorussia, e Kazakhstan.
"L'Iran è interessato all'introduzione di un regime di libero scambio con l'EEU e ritiene che la creazione di legami più stretti con l'Unione potrebbe diventare la base per lo sviluppo della cooperazione economica dell'Iran e con i paesi membri dell'associazione", ha detto Sanaei Gaidar a Mosca.
Il presidente della Commissione Economica Eurasiatica del ha detto a dicembre che il sindacato considera l'Iran un partner interessante per creare la zona di libero scambio.
Più tardi quel mese, il primo vice primo ministro russo Igor Shuvalov ha annunciato che i colloqui per la creazione della zona potrebbero essere completati nel prossimo futuro.
L'ambasciatore ha aggiunto che l'Iran era particolarmente interessato a progetti economici della Shanghai Cooperation Organization (SCO) e gli Stati membri,l' EEU e la Via della Seta Cinese.
Più di 40 paesi e organizzazioni internazionali, tra cui Cina, Indonesia, Cambogia e India hanno espresso interesse per la creazione di una zona di libero scambio con il blocco eurasiatico.
"Appena due giorni fa abbiamo ricevuto una richiesta da parte del Pakistan di libero commercio", ha detto al Forum Gaidar a Mosca.
Ha spiegato che i cinque Stati membri del sindacato avevano un grande ordine del giorno, in quanto avevano ricevuto molte richieste provenienti da diversi paesi che cercano di stabilire relazioni commerciali con l'EEU.
"Pertanto, dobbiamo dare la priorità", ha aggiunto.
Nel mese di agosto 2015, il primo ministro pachistano Nawaz Sharif ha detto che il paese era interessato a firmare un accordo di libero scambio con il blocco.

Fonti:
http://sputniknews.com/business/20160114/1033138372/iran-eeu-free-trade.html
http://sputniknews.com/business/20160113/1033059728/pakistan-eeu-free-trade.html

Commenti