Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

PROTESTE IN MOLDAVIA: UN MAIDAN AL CONTRARIO


Avere un governo filo-UE non è una soluzione ai problemi fondamentali di fronte alla vostra economia, se siete stato europeo medio di medie dimensioni come la Moldavia, dice il giornalista indipendente e commentatore Martin Summers.
Proteste anti-governative hanno avuto luogo ieri sera nel capitale della Moldova, Chisinau con la partecipazione di decine di migliaia di manifestanti.
I manifestanti si sono scontrati con la polizia antisommossa durante il tentativo di entrare nel parlamento chiedendo la sua dissoluzione e elezioni anticipate.
La polizia ha usato gas lacrimogeni e manganelli contro la folla inferocita.

RT: proteste politiche hanno scosso la Moldova per mesi perché l'instabilità è durata così a lungo?

Martin Summers: Hai avuto un pro-UE, il governo in gran parte filo-occidentale. Ma sono stati portati giù da scandali finanziari e il crollo del sistema bancario, e un forte calo del PIL del paese.
Quindi, in un certo senso è quasi come l'immagine speculare di quello che è successo a Kiev un paio di anni fa, dove si aveva un governo filo-russo spinto fuori del potere da proteste di strada guidate da dimostranti pro-UE.
Questo è piuttosto il contrario in cui l'UE pro governo - che è diventato molto impopolare a causa della sua corruzione - di fronte a proteste di piazza guidate da coloro che non sono così desiderosi dell'UE.
E le scene che abbiamo visto sul televisore con la polizia antisommossa in lotta con i manifestanti - si può solo sperare che le cose si risolvono in un modo più civile in Moldova di quanto non fossero a Kiev.


RT: I scandali di corruzione che coinvolgono i politici in Moldova sono emerse in mezzo a una difficile situazione economica del paese. Ciò ha peggiorato il malcontento pubblico in peggio?

MS: Penso di sì. La crisi economica tende a portare le differenze politiche in primo piano. In Moldova hai ancora la Repubblica Transnistria, che è di lingua russa, che si separò dalla condizione principale della Moldova molti anni fa, che è una specie di conflitto congelato.
L'UE si è in crisi economica. I paesi che sono stati membri della UE da anni stanno avendo difficoltà reali. Quindi, avendo il governo filo-UE non è una soluzione per i problemi di fondo di fronte alla vostra economia, se siete uno stato europeo medio di media grandezza come la Moldavia.

RT: L'opposizione chiede un'altra elezione parlamentare e ora il presidente sta ritardando il giuramento ufficiale del nuovo governo. Sarà questo governo in grado di prendere il potere?

MS: Penso, quello che l'opposizione, che è principalmente socialista guidato in parte da un ex comunista, suppongo, nella visione occidentale, quello che vogliono è un'elezione. E penso che è la soluzione nella maggior parte delle situazioni come questa. Cambiare la guardia in cima senza ottenere il parere del popolo non è molto sensato. Abbiamo visto che questoè accaduto a Kiev pochi anni fa, dove il governo è stato modificato senza elezioni. E che ha solo portato alla polarizzazione sociale e del conflitto.
Così, si spera che ciò che accadrà in Moldova è che ci sarà un'elezione ordinata in un futuro non troppo lontano che può risolvere la direzione politica del paese. Ma è molto difficile se hai due campi che sono ai ferri corti sulla direzione che il paese dovrebbe prendere. Non esiste una soluzione facile a questo.

RT: I leader dell'opposizione hanno invitato i loro sostenitori a fare un passo indietro, per evitare spargimenti di sangue. Si aspetta una ulteriore escalation della protesta?

MS: Penso che i leader della protesta hanno avuto modo di chiarire che non intendono cercare di rovesciare il regime - l'attuale governo senza elezioni - ma dal momento che la loro domanda principale è per le elezioni, credo, è il modo più ovvio per andare avanti.

Essa non risolve la crisi economica, ma quello che si vuole evitare qui è una situazione speculare di quello che abbiamo visto in Ucraina che ha portato lo spargimento di sangue e il conflitto -che non è certo nell'interesse di nessuno.

Fonte:http://russia-insider.com/en/moldova-protests-euromaidan-reverse/ri12361

Commenti

Post più popolari