PUTIN E' ORA IL NOME DELL'EUROPA

Alexander Dugin

Vladimir Putin è il leader piu europeo tra gli altri capi di Stato europei. Perche? Perché solo lui vede l'Europa como potenza libera, indipendente e sovrana. Così Putin – come Jean e Jean Thiriar e Jean Parvulesco – sta convinto che l'Europa sarà grande solo se le sue confine si estenderanno da Lisbona a Vladivostok. Putin come nessun altro capisce che per questo progetto с’è un ostacolo essenziale - il mondo anglosassone, egemonia degli Stati Uniti, il mondo talassocratico. Tutte le guerre tra stati europei èrano nel'essenza le guerre civile nel contexto della civiltà indoeuropea comune - con radici comuni, con un patrimonio comune, che risale alla Grecia e a Roma. Solo l'Impero commerciale marittimo britanica era una deviazione, facendo rivivere lo spirito della civiltà semitica di Cartagine.
In un duello Roma contro Cartagine, Putin chiaramente sta dalla parte di Roma, perché Mosca è la terza Roma. È per questo che egli è il principale oppositore dell'egemonia americana e dell'oligarchia finanziaria mondiale, difendendo non solo gli interessi della Russia, ma anche gli interessi dell'Europa.
Putin è un conservatore, un avversario del matrimonio gay, un sostenitore dei valori tradizionali -- del'onore, del patriottismo, della famiglia, della religione. Egli incarna la lotta delle nazioni europee contro le élite liberali antieuropei. Così Putin vuole indirizzarsi ai cittadini europei – fuori delle élite liberale. E vuole essere ascoltato, capito. La Russia non vuole e non può essere una minaccia per l'Europa, per una vera Europa europea. Russia solo sta cercando di proteggere la loro cultura e la tradizione delle sfide del mondialismo e delle pressioni occidentali. Putin distingue tra l'Europa e l'Occidente: l'Europa per il è suo amico, l'Occidente è la minaccia e el nemico. Ma i più sagaci intellettuali europei - sia a destra ea sinistra non pesnano così anche? L'Europa ha radici e tradizioni.
L'Occidente - solo la tecnologia, il capitalismo, le schemi e le piramide finanziare, il neo-colonialismo, l'imperialismo e l'aggressione. Stati Uniti d'America è diventata la vittima di sette maniacali che volgiano manipolare il New Order per loro vantaggio. Putin è un simbolo di resistenza ad esso.
Per amare Putin, non è necessario amare e conoscere Russia. Questo è secondario, la cosa principale è amare l'Europa, l'Europa vera, non la colonia americana, servile, priva di volontà, della geopolitica, della sua sovranità.
La Russia di Putin è il supporto principale per la lotta di liberazione nazionale del'Europa per il suo ritorno nella storia. Anche se in futuro, Russia ed Europa costituiscono due grandi spazii separati nel contesto del mondo multipolare, oggi hanno un obiettivi comuni e una strategia comune. Così Putin è ora il nome dell'Europa. E domani l'Europa troverà il suo nome, ma questo sarà domani.
E mentre Putin è nostra bandiera e nostro simbolo.


Fonte:http://katehon.com/it/article/putin-e-ora-il-nome-delleuropa

Commenti