LA POTENZA AEREA DELLA FEDERAZIONE RUSSA INQUIETA I MILITARI AMERICANI

L'industria della difesa russa è riuscita a progettare un sistema antiaereo che può neutralizzare i migliori caccia americani, scrive la rivista “The National Interest”.


Il sistema missilistico di difesa aerea "S-500 Prometej" sviluppato dalla "Almaz-Antei" "può entrare a disposizione dell'esercito russo nel 2020, scrive la rivista "The National Interest".
"Secondo i piani di quest'anno, verrà completata la realizzazione dei prototipi e inizieranno i test preliminari; entro il 2020 il complesso passerà i test di stato e poi entrerà in servizio," — ha riferito il membro del consiglio della commissione militare-industriale Viktor Murakhovsky.
Si prevede che gli S-500 avranno capacità superiori rispetto agli S-400 usati nella campagna siriana dell'Aviazione russa, rileva "The Nationa Interest". Il sistema è in grado di rilevare e colpire contemporaneamente fino a 10 missili balistici ipersonici e distruggere i missili tattici. Inoltre gli S-500 possono intercettare missili al di là dell'atmosfera.
L'S-500, insieme con i suoi predecessori S-300 ed S-400 dovrebbe far parte del sistema di difesa missilistico integrato della Russia, aggiunge la rivista.
"Come affermato da uno dei rappresentanti del settore della difesa degli Stati Uniti, l'industria militare russa, colpita duramente dopo il crollo dell'Unione Sovietica, inspiegabilmente è riuscita a proseguire lo sviluppo di sistemi di difesa antimissile avanzati e a scongiurare il declino. In realtà questi armamenti hanno dimostrato di essere potenti e molti funzionari militari statunitensi hanno iniziato a preoccuparsi per i problemi che avranno i loro caccia stealth F-22 e F-35 contro con gli S-500,"- conclude "The National Interest".

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160203/2022477/Sicurezza-Geopolitica-Tecnologia.html#ixzz3zDFgB0jv

Commenti