Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA SCANDINAVIA INIZIA A SGOMBRARE GLI IMMIGRATI


Stoccolma offrirà assistenza economica al Marocco, che spera contribuirà ai giovani marocchini profughi che tornano a casa dalla Svezia, riporta il quotidiano svedese Svenska Dagbladet.
Il giornale ha ricordato che gli ultimi anni hanno visto adolescenti marocchini coinvolti nella rapine, furti e piccoli atti di teppismo nelle principali città della Svezia, qualcosa che è diventato un serio problema per la polizia locale, secondo il Svenska Dagbladet.
Il giornale ha citato il ministro svedese dell'Interno, Anders Ygeman, quando conferma che, al fine di risolvere il problema, Stoccolma aveva annunciato l'intenzione di stanziare fondi per la costruzione di un centro giovanile in Marocco che potrebbe ricevere tutti quei giovani che sono entrati in Svezia.
Secondo il Ministero della Giustizia del suo paese, vi sono attualmente 800 adolescenti senza tetto provenienti da Marocco e altri paesi del Nord Africa in Svezia.
Ygeman ha fatto eco al segretario di Stato norvegese del Ministero della Giustizia, Joran Kallmyr, che ha detto che il governo norvegese aveva accettato di partecipare alla costruzione del centro per l'infanzia nella capitale afghana Kabul, dove i giovani profughi afgani saranno rimandati dopo l'estradizione.
"L'Afghanistan non ha obiezioni relativi alla creazione del centro per bambini. Saremo in grado di restituire i rifugiati a casa prima di raggiungere l'età legale",ha citato il quotidiano norvegese.


Fonte:http://sputniknews.com/europe/20160202/1034097537/sweden-norway-morocco-refugees.html

Commenti

Post più popolari