Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

SIRIA: NELL'ULTIMA SETTIMANA STERMINATI OLTRE MILLE CENTRI TERRORISTICI

In Siria gli aerei russi hanno distrutto nel corso dell'ultima settimana più di 1.300 obiettivi dei terroristi durante in 468 missioni di volo, ha riferito il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa della Russia, il generale Igor Konashenkov.


"Durante la scorsa settimana gli aerei russi hanno compiuto 468 missioni di combattimento in Siria. 24 missioni sono partite dal territorio russo grazie ai bombardieri a lungo raggio Tu-22M3,"- ha detto Konashenkov.
Secondo il rappresentante militare, durante i raid sono state colpite 1.354 infrastrutture terroristiche nelle province di Aleppo, Latakia, Hama, Homs, Damasco, Raqqa, Daraa e Deir ez-Zor.
A seguito dei raid russi è stato distrutto un campo d'addestramento per i combattenti del Daesh provenienti dai Paesi CSI attraverso la Turchia ed oltre 20 terroristi sono stati ucccisi. Nella provincia di Damasco e Aleppo sono stati distrutti depositi di carburante e greggio, nonché una piccola raffineria petrolifera a Raqqa.
Ha inoltre riferito che la Russia ha intensificato le squadre di intelligence nella regione del Medio Oriente per accelerare la sconfitta dei terroristi.
Secondo Konashenkov, nel mese di gennaio nella città siriane assediate dai terroristi del Daesh della provincia di Deir ez-Zor sono state consegnate oltre 200 tonnellate tra cibo e medicinali.

Fonte:http://it.sputniknews.com/mondo/20160201/2005202/Russia-Raid-Terrorismo-Daesh.html#ixzz3yvkx0BwA

Commenti

Post più popolari