Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

RUSSI E TEDESCHI PIU' VICINI DI QUANTO SI PENSI: SONDAGGIO CHE SPACCA


Il recente studio condotto dalla TNS Infratest, effettuato per conto della Fondazione Körber, mostra una verità incredibile - i tedeschi semplicemente odiano i russi e, secondo il sondaggio, vogliono essere di nuovo amici.
Nonostante quello che i media vogliono fare credere, i fatti valgono semplicemente centuplicatamente l'esatto contrario.
Sono i politici europei che per loro interesse fomentano conflitto tra la Federazione Russa l'UE e gli Stati Uniti, ma le popolazioni non rappresentano chi si suppone essere il leader di un Paese, persino la Germania.
Circa 1.000 tedeschi e russi hanno preso parte al sondaggio rappresentante dalla Fondazione Körber a marzo 2016.
Essi rifiutano la stupida politica di deterrenza e vogliono un ritorno ad un rapporto amichevole con i loro fratelli.
"I risultati del sondaggio, per quanto riguarda l'appartenenza della Russia verso l'Europa, dimostrano una profonda spaccatura tra le due società. Tuttavia, allo stesso tempo, tedeschi e russi sostengono un ritorno di cooperazione e di una continuazione della riconciliazione storica ", riassume Gabriele Woidelko, leader del tema focus "Russia in Europa ".
La spaccatura profonda sta diventando visibile, quando tedeschi e russi sostengono diversi punti di vista circa l'UE, l'Ucraina o altri interessi economici, politici o culturali.
Ma il desiderio di entrambe le nazioni è quello di muoversi verso l'altro per risolvere i conflitti in corso pacificamente.
La questione se la Russia è parte dell'Europa, come i creatori del sondaggio chiesero proprio all'inizio del sondaggio, hanno ricevuto risposta da tedeschi e russi per lo più con spallucce - questo sicuramente è più di una questione filosofica.
La Russia fa parte della UE, piuttosto non politicamente, ma più o meno geograficamente, certamente culturalmente, economicamente abbastanza, e storicamente, probabilmente, troppo.
A questo proposito, la risposta a questa domanda in entrambi i paesi è stato quasi su entrambi i lati di circa 50 / 50.
Ma ciò che è molto più interessante: quasi il 67% tedeschi vogliono poter in futuro celebrare la fine della Seconda Guerra Mondiale insieme alla Russia.
In Russia è ancora del 77%, che desiderano per un gesto di riconciliazione, e quindi disegnare una conclusione finale.
Il 61% tedeschi, prende anche in considerazione che l'occuparsi di cultura e di storia russa potrebbe essere ulteriormente approfondito.
Il 63% dei tedeschi crede che "la riconciliazione e riavvicinamento" sono stati minacciati da eventi politici attuali.
Dal lato russo il 47% si sente questo pericolo.
Ma il fattore decisivo è, che l'81% dei tedeschi approva a lavorare più strettamente con la Russia.
Il 62% russi vogliono la stessa cosa.
Solo il 15% tedeschi sono contro questo tipo di approccio, una minoranza estremamente irrilevante.
In confronto, il 59% tedeschi ha parlato per un (ancora) una più stretta cooperazione con gli Stati Uniti.
Massima rivelazione è il modo in cui entrambe le nazioni si percepiscono a vicenda: 37% tedeschi vedono la Russia come "concorrenti", in Russia solo il 21%.
Il 33% dei tedeschi e il 34% dei russi vedono l'altro come vicini di casa.
Il 21% dei russi vede i tedeschi come "partner", quando al contrario solo il 9% dei tedeschi li vede.
Il mantenimento delle sanzioni è, forse, la domanda più importante: quasi il 70% dei tedeschi vuole "riprendere la cooperazione", e così porre fine alle sanzioni.
In Russia, anche il 79% è a favore di questa fase.
Un fenomeno: con il livello di istruzione sempre più la volontà di comunicare con i vicini diminuisce.
Che ognuno tragga le proprie conclusioni da questo.
Il riavvicinamento politico tra la Germania e la Russia il 95% degli intervistati tedeschi percepiscono come "importante" o "molto importante", però, anche una grande maggioranza del 84% dei russi vede questo viceversa.
Questo voto per la pace e la comprensione è chiaro.
Da questo punto di vista l'Estraneo della vicenda tra le due Nazioni lo si riconosce a macchia di leopardo.

Fonte:http://russia-insider.com/en/politics/russia-germany-two-nations-want-peace/ri14580

Commenti

Post più popolari