Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

IL TASSO DI CRIMINALITA' DANESE TRA GLI EXTRACOMUNITARI PORTA LA POPOLAZIONE LOCALE AD ATTREZZARSI


Nonostante il fatto che l'influsso dello scorso anno di richiedenti asilo si è abbassato in tutta l'Europa, gli Stati membri dell'UE si trovano ad affrontare problemi di integrazione drammatici.
Non sorprende che molti locali sono disposti a cooperare.
Il partito nazionalista danese ha recentemente provocato indignazione distribuendo lattine di spray urticante con un nome poco gradito contro gli extracomunitari.
La parte che mantiene un atteggiamento nazionalista di linea dura ha messo le etichette sui barattoli di lacca e li distribuì ai passanti in una campagna chiamata "Spray per i rifugiati: legale ed effettivo. "
Secondo Daniel Carlsen, il presidente del partito noto, lo spray è stato una necessaria alternativa al spray al pepe, che è fuori legge in Danimarca.
All'inizio di quest'anno, una ragazza diciasettenne danese è stato accusata per l'uso di spray al pepe dopo essere stata sessualmente aggredita da un extracomunitario dalla pelle scura.
Carlsen ha anche dichiarato che le strade di Haderslev, una città di 20.000 persone nel sud della Danimarca, hanno una posizione perfetta per questa campagna a causa di frequenti segnalazioni di donne locali aggredite dai rifugiati e richiedenti asilo. "Non lo considero una provocazione. Stiamo affrontando un problema concreto nella nostra società, dal momento che molti danesi si sentono insicuri. In parte perché ci sono troppi immigrati nel paese e in parte perché non si è permesso di difendersi," ha riferito Carlsen a TV Syd .


Fonte:https://sputniknews.com/art_living/20160928/1045778196/denmark-spray-migrants-hugs.html

Commenti

Post più popolari