LA FEDERAZIONE RUSSA POTREBBE DIVENTARE IL MAGGIORE ESPORTATORE DI GRANO MONDIALE


In un'intervista, Sergey Myasoyedov, Vice Rettore dell'Accademia Russa di Economia Nazionale e della Pubblica Amministrazione sotto il Presidente della Russia, ha detto che la Russia sta ri-affermandosi come uno dei maggiori esportatori di grano del mondo, che aumenta notevolmente il potenziale della Russia nel settore agricolo.
L'intervista è arrivata dopo che Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite ha alzato le sue previsioni per la produzione cerealicola mondiale di quest'anno e proiettato un raccolto record per la Russia. In precedenza, il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti ha detto che le esportazioni di grano russi ora superano quelli degli Stati Uniti, con 35 milioni di tonnellate esportate nel 2016 (le esportazioni di grano degli Stati Uniti sono stati pari a 31,5 milioni di tonnellate).
Nel 2014 gli Stati Uniti erano il primo esportatore di grano al mondo, seguiti da Canada e la Russia; nel 2016 la Russia, per la prima volta nella sua storia moderna, è in cima alla lista degli esportatori di cereali più importanti del mondo.
"Dobbiamo realisticamente valutare la situazione. L'Europa non toglierà le restrizioni anti-russe nei prossimi anni a causa delle continue crisi ucraine.In altre parole, vi è la possibilità di accelerare il potenziale dei nostri esportatori in modo che i agricoltori e le grandi entità agricole possono costruire i muscoli ", ha detto Myasoyedov.
Ha anche detto che lui è felice di ciò che sta accadendo nel settore agricolo della Russia. Ha ricordato che la Russia è stata restituita al club dei più grandi esportatori di grano dopo che il paese aveva venduto armi e grano comprato per 25 anni sotto il governo sovietico.
"Abbiamo comprato il grano dal Canada e dagli Stati Uniti. Ma la Russia, come un paese che tradizionalmente esporta cibo e grano, finalmente è riuscito a tornare come il più grande esportatore", ha detto Myasoyedov. Gli ha fatto eco l'esperto di economia Vladimir Rozhankovsky, che in un'intervista ha sollecitato la Russia a diventare il leader mondiale nelle esportazioni di grano.
"I Britannici lo chiamano un colpo di fortuna, un reddito imprevisto che non è mai stato progettato. A parte il grano, altri cereali sono anche di alta qualità e sono in linea con gli standard internazionali. Tutto questo volume può essere venduto con successo dalla Russia", ha detto. La Russia vende grano per 130 paesi, prima di tutto l'Egitto, la Turchia e l'Iran.
Le esportazioni di grano del paese sono aumentate considerevolmente nel 2002, che lo rende uno dei primi dieci esportatori di grano in tutto il mondo.
Nel 2016, la Russia prevede di esportare 64 milioni di tonnellate di grano, con il raccolto di grano totale stimato tra i 106 e 111 milioni di tonnellate.
Ciò significa che il raccolto di quest'anno potrebbe superare il precedente record di 108,2 milioni di tonnellate prodotte nel 2008. Si tratta di una tendenza ricorrente nella maggior parte del settore agricolo, con pollame e carne di maiale in produzione triplicata e in raddoppio, rispettivamente dal 2006.
Nel mese di luglio, una fonte del ministero dell'Agricoltura russo ha detto che la Russia ha esportato un record di 33.893 milioni di tonnellate di grano tra il 2015 e il 2016, con il suo volume di esportazione in piedi ben al di sopra i 30.508 milioni di tonnellate esportate nel corso del precedente anno agricolo.


Fonte:https://sputniknews.com/russia/20160907/1045047075/russia-grain-harvest-potential.html

Commenti