Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

L'AGRICOLTURA RUSSA POTREBBE PRESTO PORTARE PIU' REDDITO RISPETTO AGLI IDROCARBURI


All'inizio di questo mese, Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite ha proiettato un raccolto di grano record per la Federazione Russia, con il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti che sta seguendo il suo esempio, dicendo che le esportazioni di grano russi ora superano quelle degli Stati Uniti.
Quest'anno, il Paese si prevede produrrà circa 64 milioni di tonnellate di grano, con il raccolto di grano totale che dovrebbe raggiungere tra i 113 e i 116 milioni di tonnellate.
Ciò significherebbe superare il precedente record contemporaneo della Russia - insieme nel 2008, quando gli agricoltori hanno prodotto 108,2 milioni di tonnellate di grano.
Circa 40 milioni di tonnellate di raccolto di quest'anno si prevede sarà esportato, in crescita rispetto ai 32 milioni di tonnellate esportate l'anno scorso.
In mezzo all'abbondanza di un raccolto eccezionale, che sta diventando un evento normale con il russo complesso agro-industriale che ha messo in atto restrizioni sui prodotti alimentari europei, alcuni funzionari stanno cominciando a suggerire che l'agricoltura potrebbe presto trasformarsi in un importante strumento per aiutare ad alleviare la dipendenza del paese dalle esportazioni di petrolio e di gas in percentuale dei suoi proventi da esportazione.
All'inizio di questo mese, gli analisti hanno calcolato che l'agricoltura della Russia aveva già superato il commercio di armi in percentuale delle esportazioni del paese.
Inoltre, il ministro dell'Agricoltura Alexander Tkachev ha anticipato che entro il 2030, il raccolto di grano potrebbe raggiungere 130 milioni di tonnellate all'anno.
L'ex sindaco di Mosca, Yuri Luzhkov, che è diventato un conoscitore agricola in proprio da quando si è dimesso dal suo incarico nel 2010, ha detto che la rinascita dell'agricoltura della Russia è una grande notizia. Il politico ha sottolineato che, a parte la sostituzione di idrocarburi con qualcosa di commestibile, la resurrezione dell'agricoltura ha un'importanza filosofica - per i russi, ha osservato, i lavori agricoli "ci riportano alle nostre origini e identità, sostenute nel profondo del nostro popolo, del nostro territorio. "
Il deputato della Duma, Vladimir Kashin ha sottolineato che anche lui era felice di vedere la rinascita dell'agricoltura, sottolineando che "la sicurezza del paese inizia nel villaggio."
Nel corso degli anni 1990, sotto la guida di economisti liberali, tra cui come Yegor Gaidar e Anatoly Chubais, l'agricoltura russa è stata consegnato al ruolo di un bilancio da 'buco nero'.
Ora, negli ultimi dieci anni o giù di lì, e soprattutto dopo l'inizio della guerra di restrizioni con l'incompetente politica dell'UE, sta cambiando, al punto che la Russia ha il potenziale per diventare una superpotenza agricola.
Parlando al quotidiano indipendente online Svobodnaya Pressa, Elena Turina, direttore generale dell'Istituto con sede a Mosca di Agricultural Marketing, ha sottolineato che le esportazioni di grano sono solo l'inizio.
"Siamo diventati un leader mondiale nelle esportazioni di grano, inoltre, stiamo arrivando vicino ad un livello in cui siamo in grado di assumere una posizione di leader come uno dei principali esportatori di carne di maiale e pollame, e dopo che di verdure da campo. Se ci mettiamo in sforzo necessario, siamo in grado di ottenere buoni risultati nella esportazione di prodotti lattiero-caseari. In realtà, abbiamo già un buon potenziale di esportazione, e non solo nei prodotti alimentari di tutti i tipi, ma nella prima materia agricola pure ".
Secondo Turina, i programmi di import-sostituzione introdotti nel 2015, che ha utilizzato il sostegno finanziario dello Stato, ha beneficiato in modo significativo i contadini russi.
I programmi, ha osservato, "a condizione che il complesso agro-industriale russo sia a slancio serio ... Inoltre, particolare attenzione è stata rivolta in particolare a quei segmenti precedentemente riempiti di importazioni; il 2015-2016 ha visto un aumento del 15% della produzione di frutta e verdura - in particolare dalla lista degli articoli che erano stati importati dall'estero prima di queste misure ".
Secondo l'esperto, la "risorsa principale dell'agricoltura russa è il terreno agricolo stesso, che, purtroppo, ancora non viene utilizzato per il suo pieno potenziale.
Una grande quantità di speranza è stato messa nelle nuove tecnologie attualmente in fase di introduzione, che genereranno una maggiore redditività per i produttori, pur aumentando la produzione pure. "


Fonte:https://sputniknews.com/russia/20160923/1045624220/russian-agricultural-exports-compete-with-hydrocarbons.html

Commenti