Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

L'INDAGINE DEL DISASTRO DEI BOEING MH17 SOLO UNO STRUMENTO PER DISCRIMINARE LA RUSSIA


"C'è la tendenza a screditare nuovamente la Russia di fronte al mondo intero e per farlo si conducono ricerche con l'intenzione di metterla alla gogna, nonostante tutte le prove, in particolare quelle fornite dall'ex pilota della Lufthansa Peter Haisenko, per non parlare di quelle degli specialisti russi, sostengano che le cose non stanno in questo modo."
"Per esempio, una parte dell'aereo, trovata sul territorio ucraino, non è stata mostrata dalla stampa. Piano piano è stata nascosta. In Russia c'è un esperto che dopo lo schianto del velivolo ha sentito una conversazione in cui viene inequivocabilmente confermato che l'aereo è stato abbattuto da persone completamente diverse. La commissione non ha tenuto conto della testimonianza di questo specialista. Pertanto, credo che la Russia non debba preoccuparsi di un'indagine condotta da questi ‘esperti' che sostengono il contrario." "Un uomo che sa come confrontare i fatti non può giungere ad una conclusione diversa da quella degli esperti russi e dei testimoni. Ci sono i dati radar, e pure gli Usa hanno questi dati, ma non li hanno pubblicati altrimenti il quadro sarebbe stato completamente diverso. I fatti parlano in favore della Russia, non contro di essa." Il Joint Investigation Team che sta indagando sul disastro del volo Malaysia Airlines MH17 — accenuto nel'Ucraina orientale nel 2014 — sostiene nel suo rapporto che il missile che ha fatto precipitare il Boeing è stato lanciato dal territorio controllato dagli indipendentisti filorussi. Stando al rapporto, il sistema missilistico anti-aereo "Buk" era stato trasferito in Ucraina orientale dalla Russia e successivamente rimpatriato. Secondo gli esperti russi, il missile è stato sparato dal territorio all'epoca controllato dall'esercito ucraino. Lo confermano una moltitudine di prove, ma la JITs li ha ignorati.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/20160930/3422676/mh17-indagine-russia.html

Commenti