Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

OTTO MEGATONI A VELOCITA' IPERSONICA

Un funzionario della industria della difesa ha detto ai media russi che la produzione di massa del RS-28 Sarmat, il missile balistico intercontinentale, una nuova multi-testata, un missile super-pesante progettato per neutralizzare i sistemi anti-missile, inizierà nel 2018, due anni di anticipo del previsto. L'analista della difesa Vladimir Tuchkov spiega ciò che ha reso questo possibile.

Il Sarmat, in fase di sviluppo da parte del Makeev Design Bureau nella città di Miass, appena a est degli Urali, sostituirà l'RS-36, una famiglia di ICBM e dei veicoli di lancio nello spazio che è entrato in servizio negli anni 1970 e 1980.
Caratterizzato da una grande capacità di carico, il missile pesante si prevede di trasportare fino a 10 testate pesanti, o 16 più leggere, o una combinazione di testate e contromisure destinate a neutralizzare le difese missilistiche del nemico.
La maggior parte relativa agli osservatori di difesa stranieri è la prospettiva che il Sarmat saranno armati con Project 4202, un aliante ipersonico che, dopo la separazione dal suo veicolo di lancio ICBM, sarà in grado di accelerare a una velocità compresa tra Mach 7 e Mach 12, che agisce come un missile ipersonico da crociera, e in grado di manovrare per superare qualsiasi difesa missilistica esistente o potenziale per raggiungere il suo obiettivo.
Il missile Sarmat, il cui sviluppo è iniziato nel 2009, è stato presentato come la risposta della Russia dei progetti degli Stati Uniti tra cui il Pompt Global Strike e pure lo sforzo di implementare la difesa missilistica in prossimità delle frontiere della Russia. Se non altro, Mosca si accerta che il nuovo missile e il suo carico scoraggeranno gli sforzi per ottenere la superiorità strategica su Mosca, o, nel peggiore dei casi, per lanciare un attacco a sorpresa contro la Russia degli Stati Uniti.
Le forze missilistiche strategiche russe inizialmente prevedevano l'arrivo delle primi parti del nuovo missile entro il 2020, in conformità con il programma di difesa dello stato per il 2020.
Ma recentemente, una fonte all'interno del complesso industriale militare russo ha detto ai media russi che "i primi Sarmats saranno introdotti alle Forze Missilistiche Strategiche entro e non oltre il 2019, e molto probabilmente - nel 2018. "
Commentando la notizia, Vladimir Tuchkov, analista militare e collaboratore del quotidiano indipendente online Svobodnaya Pressa, ha sottolineato che il ritmo accelerato di sviluppo è stato reso possibile dalla modernizzazione della base industriale Krasnoyarsk Machine-Building Plant dove avverrà la produzione in massa dei missili Sarmat.
Fortunatamente, Tuchkov ha aggiunto, l'ammodernamento della capacità di produzione dell'impresa è venuto in un momento di grande attualità, in considerazione del deterioramento delle relazioni tra la Russia e il blocco della NATO, guidato dagli Stati Uniti.
"Il nuovo missile sarà un deterrente potente, superando in modo significativo tutti i vettori esistenti di armi nucleari", ha osservato l'analista.

Allo stesso tempo, l'analista ha sottolineato che, al momento, l' R-36M2, Voyevoda (NATO codename SS-18 Satan), una variante migliorata del R-36, è ancora l'arma più potente nella sua classe.
"Tra le armi terra, mare e aria basate su entrambi i lati dell'Atlantico, non c'è nulla anche vicino a raggiungere le sue capacità di combattimento. Non è un caso che la NATO ha assegnato un nome così appropriato -. Il 'Satana'." L'R-36M2, sviluppato dopo Ronald Reagan ha annunciato che l'iniziativa di difesa di 'Star Wars', nel 1983, è stata adottata nel 1988, progettato per servire come deterrente in grado di sfondare qualsiasi difesa missilistica degli Stati Uniti potrebbero essere in grado di mettere insieme.
Ancora oggi, Tuchkov ha osservato, la R-36M2 è un'arma efficace contro eventuali sistemi di difesa missilistica esistenti. Tuttavia, ha anche aggiunto che "dopo un quarto di secolo, i sistemi di difesa missilistica del potenziale nemico stanno cominciando a recuperare il ritardo con questo. Più precisamente, la Russia ha sviluppato la capacità tecnica di creare un nuovo ICBM con caratteristiche anche molto migliorate, per dimostrare in modo convincente l'insostenibilità delle difese missilistiche del potenziale dell'avversario, sia quelle esistenti e future. "
E la Russia ha un altro motivo importante per lo sviluppo di un nuovo ICBM, l'analista ha scritto. Questo ha a che fare con il fatto che la serie di missili R-36 sono stati originariamente sviluppati a Dnepropetrovsk, in Ucraina durante la Design Bureau Yuzhnoe.
"Ora, quando i legami con l'Ucraina sono state completamente recisi, è necessario sbarazzarsi di qualsiasi dipendenza rimasto sul complesso militare-industriale dell'Ucraina per la fornitura di parti di ricambio e manutenzione."
Per quanto riguarda il Rocket Makeev Design Bureau, incaricato dello sviluppo del Sarmat, Tuchkov ha ricordato che i loro tecnici sono già noti per la creazione di missili topnotch per la flotta russa di sottomarini strategici. "In questa zona i loro risultati sono stati impressionanti."
L'R-29RMU Sineva, NATO-Code Name SS-N-23A Skiff ", è un primatista nel suo rapporto potenza-peso - che è ... il rapporto tra potenza del razzo in relazione alla sua massa."
"Non c'è nulla di paradossale il Sarmat è stato fatto appositamente [dagli ingegneri Makeev]", ha osservato l'analista. "In primo luogo, hanno accumulato una grande quantità di esperienza nella creazione di razzi liquidi a propulsione, che hanno caratteristiche di potenza migliore rispetto ai sistemi a combustibile solido.
E il Sarmat, al fine di superare le caratteristiche di combattimento del Voyevoda, è stato sviluppato come missile alimentato da carburante liquido".
"In secondo luogo, l'ufficio di progettazione ha esperienza con sistemi missilistici a terra. Tra questi, ad esempio, è il missile R-17, la classificazione NATO, Scud."

In ultima analisi, Tuchkov ha osservato che "i costruttori al Rocket Makeev Design Bureau è andato a modo loro. In altre parole, non si decide di creare semplicemente un aggiornamento del Voyevoda (anche se tali opportunità esistevano), ma hanno creato un intero nuovo missile ... Il risultato era un missile che è superiore al Voyevoda sotto tutti gli aspetti ".
Ciò include un miglior rapporto potenza-peso. "Voevoda pesa oltre 210 tonnellate -. Il Sarmat -20% più leggero e il nuovo missile è in grado di andare in traiettoria suborbitale, portando in su il suo obiettivo dallo spazio." Ciò significa la possibilità di attacco da qualsiasi direzione, compreso il nord o sud della Polonia.
"E la traiettoria è definito in modo tale da evitare regioni con i massicci accumuli di sistemi di difesa missilistica."
"Questo risultato è ottenuto attraverso l'uso di un sistema di propulsione più efficiente, sia a prima e seconda fase [di volo del missile]. Un aumento di potenza è previsto anche mediante l'utilizzo di un ripetitore di stadio superiore nella fase finale."
Questo, Tuchkov ha spiegato, rende possibile l'utilizzo del missile per scopi civili - come un razzo che trasporta satelliti in orbita.
Nel loro ruolo militare, i Sarmats tuteleranno gli stessi tipi di bunker sotterranei che attualmente ospitano il Voyevodas.
Questi bunker, l'analista ha ricordato, sono "in grado di sopportare esplosioni nucleari nelle vicinanze, utilizzando contenitori di smorzamento speciali," per resistere all'immensa attività sismica. "La difesa dei bunker sarà intensificata dal sistema di protezione attiva Mozyr, sviluppato appositamente per la Sarmat.
Questo dispone di 100 pezzi di artiglieria, finalizzati al fuoco in qualsiasi testate di missili da crociera o missili, formando una nuvola di proiettili fino a 6 km. Questo sistema è servito da radar con il rilevamento a lunga distanza e le capacità di precisione migliorate. Inoltre, si presume che le aree in cui Sarmats si basano saranno difese dagli S-500, "il sistema di prossima generazione missile terra-aria della Russia, entrato nella fase finale di sviluppo.


Fonte:https://sputniknews.com/military/20160907/1045062797/sarmat-ahead-of-schedule-analysis.html

Commenti

Post più popolari