ENTRO IL 2025 L'ASEAN SARA' UNA SUPERPOTENZA DI PRODUZIONE ALLA PARI DELLA REPUBBLICA CINESE


I paesi del sud est asiatico saranno presto raggiungeranno la Repubblica Cinese come superpotenza di produzione mondiale e diventando uno dei più importanti blocchi commerciali del pianeta.
Un rapporto del 2015 dimostra che nei prossimi 10 anni l'Associazione delle Nazioni del Sud-est Asiatico (Asean) ha rilevato che la popolazione giovanile della regione, relativamente con i bassi costi di manodopera, e il miglioramento della produttività e la posizione strategica la spingeranno ad essere il quinto più grande area economica del mondo dal 2025.
Sostenere l'idea delle nazioni Asean che mimano il percorso intrapreso dai loro omologhi europei, gli economisti banca della australiana ANZ affermano che nel giro di un decennio, Indonesia, Malesia, Filippine, Singapore, Thailandia, Brunei, Vietnam, Laos, Myanmar e Cambogia diventeranno importanti per l'Australia e la Nuova Zelanda come la Cina di adesso.
La chiave per l'ottimismo sono i massicci livelli di investimento nelle infrastrutture necessarie in tutta la regione.
In questo modo, secondo ANZ, attireranno investimenti internazionali dal valore di US $ 106 miliardi di dollari sopra la scala cronologica, da tutto il mondo.
Dati gli abbondanti prodotti chiave di costruzione che si trovano in Australia, una gran quantità di progetti, anche marginalmente vicina a queste cifre sarebbe un enorme vantaggio per la sua economia, in un momento in cui gli acquirenti del minerale di ferro e carbone sono sottili sulla terraferma.
Inoltre, una classe media in crescita acquisirà un appetito per i tipi di esportazioni di prodotti alimentari provenienti da Australia e Nuova Zelanda.
"Nello stesso periodo, il commercio intra-regionale annuale potrebbe raggiungere un trilione di dollari e con il commercio dei Paesi G4 - con gli Stati Uniti, Europa, Giappone e Cina - potrebbe raggiungere 3.7 trilioni di dollari", hanno scritto gli autori.
Singapore, è anticipato, sarebbe la sede del nuovo impero, per così dire, data la presenza di operatori internazionali e l'avanzata di trading e dell'architettura del business che si trovano nella città-stato.

Fonte:http://www.gtreview.com/news/asia/asean-to-replace-china-as-manufacturing-superpower/

Commenti