Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE: QUEST'ANNO L'INGHILTERRA SARA' L'ECONOMIA PIU' IN RAPIDA CRESCITA DI PAESI G7

Il World Report delle prospettive economiche del Fondo conferma che il Regno Unito eviterà la recessione nel 2016.

Il Fondo Monetario Internazionale ha previsto il Regno Unito sarà l'economia in più rapida crescita dei principali Paesi industriali del G7 (Canada, Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito e Stati Uniti) quest'anno e ha ammesso che la sua previsione di un crollo finanziario del voto post-Brexit si è rivelato troppo pessimista.
Il Fondo monetario internazionale con sede a Washington, ha detto la Gran Bretagna avrebbe comodamente evitato la recessione con una crescita del 1,8% nel 2016.
A parte il forte deprezzamento della sterlina, il Fondo Monetario Internazionale ha detto che la reazione dei mercati finanziari al voto Brexit è "stata generalmente contenuta", con quote sul l'appetito economico che hanno preso il recupero dopo un tuffo iniziale.
Il WEO ha osservato che la produzione nel Regno Unito, è rimbalzata dopo essere caduto bruscamente nel mese di luglio, e la spesa nei negozi aveva tenuto.
Nel contempo continua a migliorare l'indice manifatturiero in Gran Bretagna.
L'indice Pmi manifatturiero misurato da Markit/Cips e' salito a settembre a 55,4 da 53,4 di agosto. Si tratta del livello di crescita maggiore da giugno 2014. Accelerano ulteriormente sia la produzione che i nuovi ordini e anche l'occupazione del settore.

Fonti:
https://www.theguardian.com/business/2016/oct/04/britain-fastest-growing-g7-economy-imf-international-monetary-fund-brexit-vote
http://www.ilnord.it/b-9592_BOOM_PRODUTTIVO_IN_GRAN_BRETAGNA_SALGONO_OCCUPAZIONE_ORDINI_E_PRODUZIONE

Commenti