Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

IN TURCHIA CRESCONO CONSENSI ANTI-AMERICANI


Non trovando comprensione tra i suoi alleati, nella crisi siriana, la Turchia dimostra di essere in isolamento. Anche a causa di questa frustrazione, in Turchia crescono sentimenti anti-americani.
Ankara non è in grado di rispondere a Washington ma la condanna di queste azioni sta preparando il terreno per delle alternative nelle interazioni. In un'intervista a Sputnik parla l'ex-capo dell'Ufficio del Ministro degli Esteri turco, a Capo della Direzione dei programmi internazionali di Ankara dell'Istituto di politica estera, l'ex ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Turchia in Finlandia, Svezia, Giordania, Oktay Aksoy. "La Turchia sperava che gli Stati Uniti capissero i suoi timori circa la crescente interazione militare tra americani e curdi organizzati in squadre di autodifesa in Siria. Le autorità turche hanno ripetutamente denunciato ai colleghi americani che è "vietato l'uso di militanti curdi nella lotta contro il terrorismo dell'Isis. Ma gli Stati Uniti hanno ignorato la richiesta della Turchia, questa è stata una fonte di delusione. Tale intransigenza degli americani dimostra che la posizione degli USA e quella della Turchia per la situazione in Siria sono diverse radicalmente. E sembra che Washington non abbia intenzione di cambiare la sua politica. Hanno cominciato a comportarsi in modo strano ultimamente. Non so se si può spiegare solo per le prossime elezioni presidenziali. Sembra che ci sia in atto un cambiamento strategico a lungo termine. In tale situazione, la Turchia dovrà prendere alcune misure. Ma la Turchia sarà in grado di agire contro una così grande potenza da sola? Credo che non possa compiere nulla di sostanziale. Tuttavia, gli USA potrebbero perdere la Turchia, che potrebbe prendere in considerazione altre alternative per la cooperazione strategica. I politici americani dovrebbero riflettere su questo. Sicuramente, gli Stati Uniti possono avere i loro interessi o preferenze particolari per la cooperazione con i giocatori presenti nella regione e gli interessi di ognuno non sempre possono coincidere. Gli americani non hanno il diritto di aspettarsi dalla Turchia che sostenga i loro piani mediorientali. La Turchia, sulla base dei propri interessi, ha agito contro le forze d'azione americane e gli americani dovevano usare comprensione. Qualcosa ha causato la loro irritazione. Questo è strano e mi dispiace che gli americani si siano raffreddati con un così importante alleato come la Turchia.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201610213524853-turchia-alleanzaamericana-crisisiriana/

Commenti