Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA FEDERAZIONE RUSSA COSTRUIRA' UNA BASE NAVALE NEL PORTO SIRIANO DI TARTUS

Il ministero della Difesa della Federazione Russa ha comunicato di voler creare una base navale nel porto siriano di Tartus.

La Russia creerà una base navale permanente nel porto siriano di Tartus, ha dichiarato il segretario di Stato e vice ministro della Difesa della Russia Nikolay Pankov.
"In Siria avremo una base navale permanente a Tartus. I relativi documenti sono ora pronti. Sono presi in considerazione dai vari dicasteri per essere concordati…speriamo che presto potremo ratificare l'accordo", — ha detto Pankov al Consiglio della Federazione, la camera alta del Parlamento russo. Il centro logistico della flotta russa nel porto siriano di Tartus ha iniziato ad operare nel 1977, dopo che il corrispondente accordo era stato raggiunto nel 1971. Allo stato attuale il centro logistico di Tartus è l'unica infrastruttura di riferimento della Marina russa nel Mar Mediterraneo. Prosegue il suo lavoro in base a quanto stabilito dall'accordo intergovernativo con Damasco. Nel centro logistico di Tartus opera esclusivamente personale civile. La scorsa settimana il ministero della Difesa russo ha riferito che in Siria è stata trasferita una batteria dei sistemi missilistici antiaerei S-300 per garantire la sicurezza della base navale a Tartus e le navi della Marina russa situate a largo delle coste siriane.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201610103467267-sicurezza-difesa/

Commenti

Post più popolari