Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA FEDERAZIONE RUSSA PRESTO POTREBBE RIATTIVARE LE SUE BASI SOVIETICHE ALL'ESTERO

Il Ministero della difesa russo sta vagliando la possibilità di riattivare le ex basi militari sovietiche in Vietnam e a Cuba. Lo ha annunciato oggi in Parlamento il vice ministro della difesa Nikolaj Pankov.

"Ci stiamo occupando della questione" ha dichiarato Pankov, spiegando di non poter aggiungere ulteriori dettagli.
Secondo il vice ministro, attualmente si stanno rivedendo quelle decisioni prese per la liquidazione di queste basi militari. Le ex basi militari sovietiche, successivamente russe, erano attive a Cuba e in Vietnam fino al 2002. In Vietnam era presente una base della Marina militare, mentre a Cuba c'era la principale stazione radar russa all'estero.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/20161007/3454390/russia-basi-sovietiche.html

Commenti

Post più popolari