Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

SE MINACCIATA LA COREA DEL NORD EFFETTUERA' UN ATTACCO NUCLEARE PREVENTIVO VERSO GLI STATI UNITI

Secondo i media, le autorità nordcoreane effettueranno un attacco nucleare preventivo contro gli Stati Uniti se Washington mobilita le sue forze nucleari contro il paese.

Le autorità della Corea del Nord effettueranno un attacco nucleare preventivo contro gli Stati Uniti se Washington mobilita le sue forze nucleari contro il paese, hanno riportato i media citando un alto funzionario di Pyongyang.
"Gli Stati Uniti hanno armi nucleari al largo delle nostre coste, indirizzate verso il nostro paese, la nostro capitale e il nostro Caro Leader, Kim Jong Un. Non un passo indietro finché c'è una minaccia nucleare per noi dagli Stati Uniti," afferma Lee Yong Pil, direttore dell'Istituto del Ministero degli Esteri per gli Studi americano in un'intervista a NBC News.
"Un primo colpo nucleare non è qualcosa sulla quale gli Stati Uniti hanno il monopolio. Se vediamo che gli Stati Uniti vorranno farlo a noi, non lo faremmo per primi."
Egli ha aggiunto che la Corea del Nord potrebbe condurre "un sesto, un settimo o un ottavo" test nucleare. Tale politica si ispira anche alle "sempre più aggressive" esercitazioni congiunte svolte da Washington e Seul nella penisola coreana, ha continuato l'alto funzionario.
Lee Yong Pil ha avvertito che né sanzioni da parte delle Nazioni Unite, né pressioni provenienti dalla comunità internazionale insieme a Washington impedirebbero a Pyongyang di costruire la sua capacità nucleare. "Dobbiamo avere armi nucleari per proteggere il nostro paese, ed è la nostra politica per diventare una potenza nucleare", ha aggiunto.
La Corea del Nord è stata sotto pressione da parte della comunità internazionale, dal momento di un test nucleare e il lancio di un razzo a lungo raggio all'inizio di quest'anno.

Fonte:https://sputniknews.com/asia/201610171046408027-north-korea-nuclear-strike-us/

Commenti

Post più popolari