Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

DAL 2017 LA RUSSIA CENSIRA' LE IMPRONTE DIGITALI DI TUTTI GLI STRANIERI


Il vice ministro degli interni della Russia ha dichiarato che nel 2017 le impronte digitali diventeranno una procedura obbligatoria per tutti gli stranieri che arrivano nel paese.
"Il ministero dell'Interno avvia il processo di introdurre le impronte digitali obbligatorie per tutti gli stranieri che entrano nel territorio della Russia", ha detto Aleksandr Gorovoy.
Il funzionario ha anche detto che la polizia russa era grata a tutti i colleghi stranieri che avevano mostrato comprensione in relazione a questo programma.
Alla fine del 2014, il Presidente Vladimir Putin ha firmato un ordine sulla registrazione biometrica obbligatoria di tutti i cittadini stranieri e apolidi che ricevono i visti d'ingresso.
La mossa aveva lo scopo di migliorare l'efficacia delle forze dell'ordine, compresa la prevenzione della migrazione illegale e il blocco delle chiamate di sospetti terroristi di entrare nel paese.
La proposta iniziale era stata avanzata dal Ministero degli Esteri russo in risposta all'introduzione di impronte digitali universali dei russi che desiderano entrare nell'Unione europea che è accaduto nel 2015.
Diversi anni prima che l'ordine fosse stato firmato il capo del comitato investigativo russo (l'agenzia federale si occupa dei crimini importanti) hanno suggerito un'idea simile, ma non è stato attuato perché mettere l'attrezzatura necessaria su tutti i valichi di frontiera si è rivelato troppo costosa.
Nel mese di novembre 2014, i parlamentari dal partito LDPR nazionalista ha elaborato una mozione che richiede le impronte digitali universali e il profilo del DNA di tutti i cittadini russi per ragioni di sicurezza. Gli sponsor del disegno di legge hanno detto che avrebbe aiutato le forze dell'ordine e la società consentendo la rottamazione di altre forme di ID e ridurre in modo significativo la burocrazia. Il disegno di legge non ha mai stato fatto attraverso il parlamento.
Attualmente le forze dell'ordine russe utilizzano il sistema di identificazione automatizzato delle impronte digitali o ADIS per contenere i dati sui criminali condannati e personale militare.

Fonte:https://www.rt.com/politics/368058-police-sets-next-year-as/

Commenti