FRANCIA: MASSE DI "RIFUGIATI" FOMENTANO IL CAOS

Una guerra alimentata da masse di extracomunitari è divampata nella violenza per le strade di uno dei quartieri più alla moda di Parigi dove i cosidetti richiedenti asilo si malmenano l'un l'altro a sangue con mazze di legno.

L'area intorno alla stazione della metropolitana di Stalingrad è stata trasformato in un campo di battaglia dalle bande rivali di rifugiati gli uni sugli altri in scene scioccanti di violenza.
I richiedenti asilo che indossano felpe con cappuccio con improvvisate mazze di legno le hanno usate per randellate a vicenda mentre i pedoni sbalorditi guardavano tali scene.
Non è stato immediatamente chiaro che cosa ha scatenato la lotta del mattino, ma le bande rivali sono stati precedentemente coinvolti in risse violente a Calais.
E nonostante la rissa terribile, una manifestazione pro-migranti è stata organizzata quelle stessa sera pochi giorni fa.

Il quartiere, una volta pacifico, a Parigi, era noto per essere una zona popolare per i turisti, che vantava una vivace vita notturna vivace, con ristoranti e bar.
Ma i residenti preoccupati hanno rivelato come è diventata una zona di non andare nelle ultime settimane a seguito della creazione del campo profughi, che ha solo portato ad un'aumento della criminalità e della violenza.
La polizia francese ha provato e fallito in molte occasioni a cancellare tali campi, ma questi semplicemente continuano a tornare e ristabilirsi.
I residenti nel quartiere un tempo popolare affermano che gli occupanti stanno diventando sempre più violenti e pericoloso, con aumento dei casi di aggressioni.
Faisal, un negoziante, ha detto al quotidiano francese Le Figaro che i locali di Stalingrad vivono nella paura, minacciando il futuro della loro attività.
Ha detto: "La puzza di urina, le feci e rifiuti ha fatto di Stalingrad un luogo insalubre per vivere. Il posto è morto - nessuno vuole venire più qui. La gente ha paura di uscire e si blocca.
"Sto facendo a meno di € 60 (£ 53) al giorno. Ancora qualche settimana come questo e andrò in fallimento.
"I francesi sono stati gentili con loro. So che sono disperati, ma il minimo che possono fare è il rispetto della legge e cercare di integrarsi nella società francese ".

Jeanne, un altro residente, ha detto a Le Figaro che le masse di extracomunitari erano diventate sempre più violente verso i locali.
Ha detto: "i migranti strappano gioielli e borse ai passanti - rubano anche il pane. Li ho visti picchiare la gente. "
La polizia ha fatto irruzione nel campo circa 30 volte l'anno scorso.
E' chiaro che la politica dell'accoglienza e della solidarietà si è rivelata solo a danno della cittadinanza.

Fonte:http://www.express.co.uk/news/world/727862/Migrant-crisis-club-wielding-refugees-running-battles-Stalingrad-Metro-Paris

Commenti