Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

GLI STATI UNITI SI PREPARANO A CONCORRERE NEL SETTORE DELLE ARMI NUCLEARI

Per garantire la difesa a lungo termine del suo territorio da possibili attacchi nucleari, gli Usa hanno bisogno di 400 missili balistici intercontinentali di nuova generazione. Lo riporta il National Interest.

La US Air Force inquesto momento sta valutando le proposte della Northrop, della Boeing e della Lockheed, ma prima dovrò comunque rimodernare gli arsenali nucleari e rimpiazzare i Boeing Minuteman III degli anni Settanta.
Secondo il tenente generale Jack Weinstein, vice capo di stato maggiore per la deterrenza strategica e l'integrazione nucleare, al centro dei piani di modernizzazione c'è il concetto di contenimento nucleare. "Se un'altra nazione considera vantaggioso l'utilizzo delle armi nucleari, allora siamo in presenza di un pericolo reale. Bisogna avere una potente forza deterrente che scoraggi chiunque abbia intenzione di realizzare un attacco nucleare", ha detto Weinstein. Gli strateghi americani sono convinti che la rimodernazione dell'arsenale nucleare sia per Washington fonte di vulnerabilità. Weinstein crede che gli arsenali degli avversari strategici — Russia e Cina — superino i Minuteman americani. "I missili a combustibile solido sono obsoleti. Bisogna perfezionare i sistemi di navigazione, affinché le armi siano conformi ai livelli bellici moderni. Le tecnologie odierne si sviluppano più velocemente rispetto al passato. L'industria civile ha fatto un salto di qualità e noi vogliamo avvalerci dei componenti che sono già stati sviluppati", ha spiegato Weinstein. In base al rapporto del Congressional Research Service, il costo del programma dall'anno fiscale 2015 al 2014 ammonta a 62 miliardi di dollari: 14 miliardi per il rimodernamento dei sistemi di comando e di lancio, e circa 48 miliardi per la costruzione delle nuove testate.

Fonte:https://it.sputniknews.com/mondo/201611083600935-usa-russia-nucleare/

Commenti

Post più popolari