L'EGITTO DIVENTERA' UN NUCLEO DI POTENZA ELETTRICA REGIONALE

Le autorità egiziane cercano di trasformare il paese in un centro regionale di settore dell'energia elettrica, data la sua posizione strategica e le capacità, conferma il portavoce del ministero dell'Elettricità e dell'Energia Rinnovabile.

"Abbiamo l'ambizione di rendere l'Egitto il centro regionale dell'energia elettrica, tenendo conto della sua posizione strategica, e frontiere comuni con diversi paesi", ha detto Ayman Hamzah a RIA Novosti. Secondo lui, la rete attualmente esistente collega l'Egitto e la Giordania, e ha una capacità produttiva di 450 megawatt.
"Questa griglia crescerà e si espanderà dalla Giordania alla Siria, il Libano, l'Iraq", ha detto Hamzah.
Per quanto riguarda la griglia egiziano-libica esistente con una capacità di 200 megawatt, si estende anche ad altri stati del Maghreb, vale a dire Algeria, Libia, Mauritania, Marocco e Tunisia.
Hamzah ha aggiunto che il governo ha elaborato un progetto, che mira a collegare Egitto con i Paesi del Golfo Persico attraverso le reti elettriche dell'Arabia Saudita.
"Questo è un progetto da 3.000 megawatt, e stiamo già prendendo le misure sulla sua attuazione", ha detto, aggiungendo che il progetto prevede di far passare i cavi di superficie e sottomarini.
Hamzah ha anche ricordato che c'era l'idea di collegare le reti elettriche di Egitto e Sudan.

Fonte:https://sputniknews.com/business/201611161047508100-egypt-energy-hub/

Commenti