Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

NELL'ORIZZONTE DELL'OCEANO PACIFICO UN'ALTRA POTENZA SI SOTTRAE DALL'INFLUENZA STATUNITENSE


La Malesia è stata una potenza alleata di lunga dell'America, tuttavia ora anche qui è iniziato un rapido processo allontanamento dall'orbita statunitense dopo le Filippine.
Il primo ministro malese Najib Razak ha visitato la Cina, il 6 ottobre e 31 novembre a firmare 14 accordi per un totale di 143.640 milioni di ringgit ($ 34.25 miliardi di euro), tra cui un accordo di difesa. La Malaysia ha accettato di acquistare quattro navi Littoral Combat cinesi. Due saranno costruite in Cina e due in Malesia.

Il riavvicinamento è avvenuto nonostante le differenze sopra le dispute territoriali sul Mar Cinese Meridionale.
Durante la visita, entrambi i paesi si sono impegnati in una più stretta collaborazione per gestire il problema a livello bilaterale per contrastare l'influenza statunitense nella regione.
Najib Razak ha detto che la Malaysia ha accolto con favore l'infrastruttura asiatica della Cina chiamata Asian Infrastructure Investment Bank che segna un punto di svolta «del dialogo pacifico, non l'intervento straniero, in Stati sovrani».
Le istituzioni globali sono necessarie per essere inclusive in quei «Paesi che non hanno dato alcuna voce in capitolo nell'infrastruttura legale e di sicurezza che è stato istituita dai vincitori della seconda guerra mondiale», ha osservato.
La Cina ha sempre investito in Malesia e sta attuando grandi infrastrutture e altri progetti nel paese. Le aziende cinesi sono ampiamente in grado di vincere un pianificato progetto ferroviario di $ 15 miliardi ad alta velocità che collega Kuala Lumpur e Singapore - una nuova linea ferroviaria sulla costa orientale della Malesia.
Con la Trans-Pacific Partnership (TPP) in pericolo, gli Stati Uniti sembrano avere scarsa influenza sulla politica estera della Malesia.
Il viaggio segna un altra potenziale battuta d'arresto per gli Stati Uniti nel perno della loro politica in Asia.
L'evento ha avuto luogo in un contesto di deterioramento delle relazioni tra gli Stati Uniti e le Filippine.
Il Presidente filippino Rodrigo Duterte ha fatto dichiarazioni circa la sua intenzione di rompere l'alleanza militare con gli Stati Uniti e spostarsi alla partnership con la Cina e la Russia.
Bridget Galles, una politica analista del sud-est asiatico, ha detto , «Questa è la nuova norma regionale. Ora la Cina sta attuando il potere e gli Stati Uniti sono in ritirata », aggiungendo che il perno di Washington in Asia era « morto in acqua ».
Anche le relazioni Russia-Malesia sono anche in aumento.
Nel 2017 i due paesi celebreranno il 50 ° anniversario da quando i rapporti diplomatici sono stati stabiliti nel 1967.
Nel mese di maggio, il malese Primo Ministro ha visitato Sochi, in Russia, portando una delegazione al vertice Commemorative ASEAN-Russia.
Allora, il presidente russo Vladimir Putin ha detto «Saremo lieti di sviluppare le relazioni nel settore umanitario, l'economia, gli investimenti e, naturalmente, in campo militare, o nella sfera della cooperazione tecnico-militare».
La Russia ha prodotto il Sukhoi Su-30MKM che è il più avanzato caccia nell'inventario della Royal Malaysian Air Force. Il contratto di consegnare 18 aerei è stato firmato nel 2003 in occasione della visita ufficiale del presidente russo in Malesia. L'acquisto di jet-russi Su-34 e Su-35 jet è all'ordine del giorno.

Il ministro della Difesa malese Hishamuddin Hussein crede che il suo paese dovrebbe «guardare al futuro, ad una nuova era di cooperazione tecnico-militare con la Russia». La Russia ha partecipato alla 15 ° Service Difense Asia Exhibition and Conference il 18-21 aprile 2016, a Kuala Lumpur per dimostrare l'elicottero Mi-171Sh, il carro armato T-90 ms, il veicolo corazzato BTR-82A, e il sistema aereo di difesa Pantsir-S1.
La Malesia esplora la possibilità di firmare un accordo di libero scambio (FTA) con l'Unione Rconomica Eurasiatica guidata dalla Russia (EAEU).
Ci sono altri fatti per dimostrare il fatto che gli Stati Uniti hanno meno controllo nella regione Asia-Pacifico.
Le banche giapponesi e le istituzioni per lo sviluppo possono offrire prestiti alle banche regionali russe.
Il Ministro giapponese dell'Economia, del Commercio e dell'Industria Hiroshige Seko lo ha affermato a TASS in un'intervista.
E ' stato anche riferito che la Banca del Giappone sostenuta dal governo per la cooperazione internazionale (JBIC) fornirà circa 4 miliardi di yen (38,5 milioni di $) nel finanziamento di Sberbank della Russia, in aperta sfida delle restrizioni occidentali. Gli Stati Uniti e l'Unione Europea hanno di fatto vietato prestiti ad alcune società russe e istituzioni finanziarie, tra cui Sberbank, come parte delle sanzioni imposte alla Russia nel 2014. L'annuncio arriva prima visita del presidente Putin in Giappone nel mese di dicembre.
Il JBIC prevede inoltre di effettuare investimenti nel progetto gas di Yamal LNG. Il JBIC rischia di istituire un fondo speciale per investire in progetti russi insieme con il Fondo russo degli investimenti diretti.
La cooperazione economica con la Russia minaccia sicuramente il gruppo del fronte unito di sette sulle restrizioni. La mossa quasi certamente provocherà le proteste di Washington, ma Tokyo trova lo sviluppo di legami con la Russia decisamente più importante.
L'influenza degli Stati Uniti nella regione non è forte da impedire al Giappone di perseguire i propri interessi nazionali.
Con le Filippine e Malesia che hanno scelto di andare per conto proprio, Washington sta trovando con sempre meno alleati nella regione.
L'America è una potenza mondiale in ritirata. Un nuovo presidente degli Stati Uniti dovrà affrontare questa realtà. Gli eventi nella regione Asia Pacifico offrono un buon esempio per sostenere questo fatto ovvio. In un brevissimo periodo di tempo gli Stati Uniti hanno perso due importanti alleati nella regione.
Il secolo americano va sostituito da altri poli di potere che emergono sulla mappa del mondo.





Fonte:http://www.strategic-culture.org/news/2016/11/07/malaysia-us-loses-another-key-ally-asia-pacific-region.html

Commenti

Post più popolari