Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

BREXIT 2016: NEL 2017 INIZIA L'ATTESA SEPARAZIONE DALL'UNIONE EUROPEA




La Gran Bretagna è sempre stato un membro riluttante dell'Unione europea.
E ' uno stato non l'ha mai voluta veramente, in primo luogo.
Nel 1963, il presidente francese Charles de Gaulle ha posto il veto britannico nell'applicazione di unirsi a quella che oggi è l'Unione europea, dichiarando: "Angleterre, ce n'est plus grand scelto" (Inghilterra non è più molto).
De Gaulle ha ribadito questo quattro anni più tardi e il Regno Unito ha deciso di premere per l'adesione di nascosto e di aspettare fino a quando de Gaulle era scomparso.
Il Regno Unito, infine, si è unito nel 1973 quello che allora era conosciuto come il "mercato comune" - un blocco commerciale - sotto il primo ministro conservatore Edward Heath.
La strada per il divorzio ha avuto inizio con Heath, che ha detto in una trasmissione televisiva, Gennaio 1973:
"Ci sono alcuni in questo paese che temono che ad andare in Europa, saremo in qualche modo a sacrificare l'indipendenza e la sovranità. Questi timori, non ho bisogno di dire, sono del tutto ingiustificati."
Tuttavia, il blocco si è trasformato dall'essere un blocco commerciale - basato sulla vecchia europa del carbone e dell'acciaio (CECA) e la Comunità Economica Europea (CEE), formato da Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi e Germania Ovest nel 1951 e 1958, rispettivamente, - ad un blocco più politico sotto controllo del Trattato di Maastricht del 1992, che ha istituito l'Unione Europea nel 1993.
Il trattato di Maastricht - firmato da un altro conservatore primo ministro, John Major - ha portato ad un'ulteriore controllo e integrazione dell'UE, maggiori poteri per il Parlamento, nonché la creazione della moneta unica dell'euro. Tuttavia, il Regno Unito non è andato insieme a tutti del Trattato di Maastricht. Né ha un account con altri emendamenti.
Il Regno Unito non è un membro della zona della moneta unica la famigerata zona euro, né un partecipante nella zona di Schengen - la zona di libera circolazione non protetta dai controlli alle frontiere.
Si tratta di due fattori importanti quando si considera la crisi attuale stabilità all'interno della zona euro e l'effetto della crisi dei clandestini sui paesi Schengen.
Il trattato di Maastricht - visto da molti nel partito conservatore come una capitolazione in Europa e un rovesciamento della promessa di Heath della sovranità - ha creato scompiglio all'interno dei conservatori e ha portato alla fondazione del UK Independence Party, con l'ex-Tory Nigel Farage come uno dei suoi fondatori.
Così amara è stato l'acrimonia all'interno del partito che l'ex primo ministro John Major - che ha firmato il trattato - ha perso le elezioni 1997 sulla questione e tenuto i conservatori potere per 13 anni.
I conservatori finalmente sono scivolati al potere - in coalizione con i Liberaldemocratici - nel 2010, ma ancora la questione della sovranità britannica e gli eccessi di Bruxelles è stato un anno di divisione.
Nel tentativo di vincere le elezioni 2015, il primo ministro David Cameron è stato costretto a promettere un referendum In-Out sulla questione entro la fine del 2017.
Nel momento in cui la data è stato annunciato campagne rivali hanno iniziato la campagna.
I più grandi cannoni del mondo sono stati a favore della campagna di Cameron, di rimanere.
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha detto che il Regno Unito dovrebbe essere al "fondo alla coda" se avese lasciato l'UE e Christine Lagarde, direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, ha avvertito: "Non abbiamo trovato nulla di positivo da dire su un voto Brexit ".
Cameron ha invocato ricordi delle battaglie di Waterloo e Trafalgar nel suggerire che girando le spalle l'UE potrebbe mettere la Gran Bretagna a rischio di una nuova guerra. "L'isolazionismo non è mai servito a questo Paese.
Ogni volta che rivolgiamo la nostra spalle all'Europa, prima o poi si arriva a pentirsene. E se le cose vanno male in Europa, cerchiamo di fingere che possiamo essere immuni dalle conseguenze", ha detto Cameron.
Alla fine, il 'Progetto Paura' è stato un disastro.
Più si cercava di far illudere la gente che lasciare l'UE significherebbe una catastrofe per la Gran Bretagna, più determinati sono diventati. La questione determinante per molti - e in particolare quelli dei conservatori - è stata l'incapacità di controllare il numero di lavoratori migranti dell'UE nel Regno Unito e la perdita percepita di sovranità britannica sui diritti umani, la giustizia e controlli alle frontiere britanniche.
Il popolo britannico ha consegnato il ​​loro verdetto, il 23 giugno, con un voto del 52 per cento di lasciare l'Unione Europea contro un voto del 48 a rimanere. Sei mesi più tardi, il governo britannico - ora sotto il primo ministro Theresa May - ha ancora da far scattare l'articolo 50 del trattato di Lisbona , per iniziare il processo formale di lasciare.
Il dissenso su ciò che esattamente si intende per "Brexit" la maggior parte di tutto come il Regno Unito dovrebbe districarsi dalla pericolosa macchina di Bruxelles e quale sarà il suo rapporto futuro con esso.
Tale ultimo problema dovrebbe essere cima all'ordine del giorno per il 2017.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612281048750638-brexit-referendum-background-2016/

Commenti