Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

IL PRESIDENTE RUSSO APPROVA LA NUOVA POLITICA ESTERA RUSSA

Il presidente russo Vladimir Putin ha approvato la nuova concezione di politica estera del Paese; il testo del corrispondente decreto è stato pubblicato sul sito delle informazioni legislative dello Stato russo.

Cresce il ruolo del fattore di forza nelle relazioni internazionali a seguito dell'aggravamento delle contraddizioni e dell'instabilità del sistema politico ed economico, si afferma nella nuova concezione della politica estera russa.
"Nelle condizioni di aggravamento delle contrapposizioni politiche, sociali ed economiche e di crescita dell'instabilità del sistema politico ed economico globale, aumenta il ruolo del fattore di forza nelle relazioni internazionali", — si afferma nella nuova concezione di politica estera russa, sancita da un decreto presidenziale. Nel documento, pubblicato sul portale delle informazioni legali, si osserva che "l'ampliamento e l'ammodernamento delle capacità militari, la creazione e la realizzazione di nuove armi minano la stabilità strategica e minacciano la sicurezza globale, garantita dall'insieme di trattati e accordi in materia di controllo degli armamenti". "Nonostante resti non alto il rischio di un conflitto su larga scala, compresa una guerra nucleare tra i Paesi leader, sono in crescita i rischi di un loro coinvolgimento nei conflitti regionali e nelle escalation della crisi", — si afferma nel documento. Parallelamente alla forza militare, si rileva nel documento, in primo piano emergono fattori quali l'influenza degli Stati nella politica internazionale così come economica, giuridica, tecnica e informativa. "L'ambizione di sfruttare opportunità adeguate per realizzare gli interessi geopolitici danneggia la ricerca delle soluzioni per risolvere le controversie ed i problemi internazionali esistenti con mezzi pacifici sulla base delle norme del diritto internazionale", — si dichiara nella nuova concezione della politica estera russa. Inoltre si osserva che costituisce parte integrante della politica internazionale moderna l'uso di strumenti di "forza leggera" per risolvere i problemi di politica estera. "Prima di tutto le possibilità della società civile, dell'informazione e della comunicazione e delle tecnologie oltre ai metodi diplomatici tradizionali," — si sostiene nel documento.

Fonte:https://it.sputniknews.com/politica/201612013716810-russia-putin-approva-linea-politica-estera/

Commenti

Post più popolari