Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA BUFALA DEL DOPING DI STATO RUSSO


All'inizio della giornata, il professore del diritto dello sport canadese Richard McLaren ha presentato la seconda parte della sua relazione a Londra.
Nella prima parte, presentata nel mese di luglio, "l'esperto" ha persino accusato la Russia di esecuzione di un programma di doping a livello statale.
"Il Ministero dello Sport russo studia a fondo le informazioni contenute nella relazione al fine di formulare una posizione costruttiva. Allo stesso tempo, il Ministero russo dello Sport, sta dicendo per certo che non ci sono programmi statali di sostegno al doping nello sport e che la ministero continuerà la sua lotta contro il doping con tolleranza zero ", ha detto il comunicato stampa.
Inoltre, la Russia è pronta a cooperare con le organizzazioni internazionali per migliorare i programmi antidoping russi e globali.
"Organismi autorevoli russi stanno svolgendo un'indagine su tutti i fatti presentati nella prima parte della relazione McLaren e il Ministero russo Sport raccomanderà agli organi menzionati per effettuare un esame approfondito dei fatti presentati nella sua seconda parte. Il russo Ministero dello Sport è pronto per la cooperazione e l'interazione con le organizzazioni internazionali per migliorare i programmi antidoping russi e globali ", ha detto il comunicato stampa del ministero.

Nota Personale: e' piuttosto ovvio che le accuse del doping di stato russo sono una montatura di propaganda discriminatoria con nome in codice: "Crimea."

Read more: https://translate.googleusercontent.com/translate_c

Commenti

Post più popolari