Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA STRADA


Nella galassia dei repubblicani e' nata una nuova stella: Tomi Lahren, giornalista e opinionista politica, e' una donna di 24 anni che al fascino estetico combina doti oratorie e di persuasioni che le valgono centinaia di migliaia di fan, soprattutto tra i giovani. Al punto da aver totalizzato un numero do follower sulla sua pagina Facebook superiore a quella del Presidente eletto Donald Trump e di qualsiasi altro repubblicano conservatore.
Come si legge sul portale dell'emittente Bbc, Tomi Lahren e' un'attivista indipendente che lancia "taglienti invettive contro i liberali", e che invita i suoi avversari "a mettersi a sedere e smetterla di lagnarsi". L'obiettivo che le interessa raggiungere - non perde occasione per ricordarlo - e' solo uno: iniziare una discussione. Sul suo profilo Facebook - dove i suoi post superano anche le 200mila condivisioni e ottengono decine di migliaia di like - campeggia una foto con su scritto: "Sia che ami o che odi cio' che dico, in ogni caso stai avendo una reazione. E questo e' esattamente cio' di cui questo paese ha bisogno".
Una "provocatrice" contraria alle istanze femministe, ai musulmani, gli immigrati, e a qualsiasi comunita' etnica diversa dai bianchi Wasp: ad esempio, e' diventata la nemica numero uno del movimento Black Lives Matter, discusso e controverso gruppo radicale nero che non disdegna l'uso della violenza.
La popolarita' di Lahren e' cresciuta grazie a un programma di tre minuti sul network 'The Blaze', dal titolo 'Final Thoughts' - traducibile in italiano in 'pensieri conclusivi, conclusioni' - in cui annuncia e commenta notizie di attualita' "al doppio della velocita' di un giornalista comune", osserva ancora la Bbc.
Nella puntata di 'Final Thoughts' di ieri, Tomi parla dell'aggressione da parte di un giovane di origine somala a un campus in Ohio, in cui sono rimaste ferite una decina di persone: "I media ci dicono di fare attenzione all'islamofobia, quando dovrebbero metterci in guardia contro i musulmani radicali" tuona la giovane opinionista, sottolineando: "siamo dannatamente stanchi dei musulmani radicali che bombardano, accoltellano, sparano, sgozzano e investono con la macchina americani innocenti". E come darle torto?
In un'altra puntata Tomi Lahren ha risposto invece al celebre giocatore di football Colin Kaepernick, che l'estate scorsa ha dato inizio a una protesta che ha riscosso grande eco: per portare all'attenzione le discriminazioni contro le minoranze etniche, ogni volta che prima di una partita viene cantato l'inno nazionale americano, lui si siede a terra invece di restare in piedi. "Colin, io credo nel primo emendamento e sostengo la tua liberta' di espressione. Vai avanti!", per poi aggiungere: "se questo Paese ti disgusta tanto, vattene. Ho l'impressione che annoiare le persone con i tuoi problemi potrebbe renderti il piu' razzista. Se vuoi sederti- conclude- ora e' il momento giusto. Perche' hai stancato. Ma forse dovresti alzarti per l'inno nazionale". Il video ha totalizzato 66 milioni di visualizzazioni.
Tomi Lahren è davvero un astro nascente della politica repubblicana americana. C'è da crederci. La seguiremo.

Redazione Milano

Fonte:http://www.ilnord.it/c-5114_LA_NUOVA_STELLA_DEL_FIRMAMENTO_REPUBBLICANO_SI_CHIAMA_TOMI_LAHREN_UNA_RAGAZZA_CHE_FARA_MOLTA_STRADA

Commenti