Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA STORIA DEGLI HACKER RUSSI NELLE ELEZIONI AMERICANE NON RIESCE A STARE IN PIEDI

Lo scandalo crescente che circonda la fantasiosa pirateria russa della elezione degli Stati Uniti sta entrando in uno strano nuovo territorio. Il leader pensatore neoconservatore John Bolton ha detto a Fox News che non poteva escludere che gli hack siano in realtà un'operazione false flag, da qualcuno nell'amministrazione Obama.

Normalmente un falco sulla Russia, la domanda di Bolton che le agenzie di intelligence dovrebbe fornire al pubblico una prova prima di accusare Mosca di coinvolgimento nelle hack lasciando i commentatori a grattarsi la testa.
Parlando a Fox News Eric Shawn, a Bolton è stato chiesto circa le implicazioni di commenti da parte di funzionari della CIA che avevano confermato che la Russia era dietro l'hacking dei server e account di posta elettronica dei funzionari democratici e repubblicani nella corsa all'ultimo mese di elezione.
La risposta di Bolton è stato inaspettata. "Penso che sia importante determinare i fatti prima," afferma il diplomatico dell'era Bush.
"Secondo i media, non più tardi di questa mattina, l'FBI ha un punto di vista, la CIA ha una visione diversa, e qui nel pubbliconon hanno idea di ciò che i fatti alla base sono", ha aggiunto.
Notando che la Russia avrebbe dovuto affrontare "conseguenze molto gravi" se fosse provato che erano dietro l'hack, Bolton ha sottolineato che prima "dobbiamo conoscere i fatti qui", aggiungendo che "non è affatto chiaro per me, forse questo hacking in DNC e ai computer RNC è un'operazione false flag ".(Inganno)
"Ricordiamo ciò che ha detto il direttore dell'FBI James Comey [quando] si tratta di server fatti in casa di Hillary Clinton," Bolton ha osservato. "Ha detto che non abbiamo trovato alcuna prova diretta di penetrazione del servizio di intelligence straniero, ma data la natura di questo, non ce lo aspettavamo."
In altre parole, ha aggiunto, "davvero un sofisticato servizio di intelligence straniera" come la Russia "non dovrebbe lasciare impronte informatiche. Eppure la gente dice che hanno lasciato impronte informatiche nei hack per quanto riguarda la nostra elezione. Quindi la domanda che deve essere chiesto è: Perché i russi gestiscono il loro servizio di intelligence contro il server di Hillary, e il loro servizio di intelligence muto contro l'elezione "?
Bolton ha sottolineato che "vorremmo sapere chi altro potrebbe desiderare di influenzare le elezioni, e perché avrebbero lasciato impronte digitali che puntano ai russi. Ecco perché dico: Finché non sappiamo di più su come la comunità di intelligence è bizzaramente giunta a questa conclusione, non so se si tratta di ispirazione russa o di una false flag ".

Fonte:https://sputniknews.com/us/201612121048462599-bolton-russia-hack-comments-implications/

Commenti