LE AFFERMAZIONI CHE LA RUSSIA STA MILITARIZZANDO KALINGRAD SONO SBAGLIATE


L'ambasciatore polacco in Russia Wlodzimierz Marciniak ha detto che il dispiegamento di sistemi missilistici mobili russi Iskander-M a Kaliningrad è una minaccia per la Polonia e ha aggiunto che Varsavia era preoccupata per la crescente militarizzazione del exclave.
L'implementazione è stata confermata dal Ministero della Difesa russo nel mese di ottobre.
"Per quanto riguarda la militarizzazione della regione, questo è, ovviamente, finzione, in quanto siamo costretti a reagire alle infrastrutture militari NATO che si avvicinano ai nostri confini nonostante i nostri tentativi di chiarire il motivo per cui questo è stato fatto. Non ci è stato detto nulla di specifico su questo ... siamo costretti a prendere misure adeguate, ma stiamo facendo questo sul nostro territorio, mentre i nostri colleghi della NATO si stanno avvicinando confine di qualcun altro, i nostri confini ", ha detto Nechayev RIA Novosti.
Il funzionario, ha sottolineato che Mosca non riesce a capire perché la Polonia non ha ancora revocato le restrizioni ai movimenti delle confine con Kaliningrad.
La Polonia ha introdotto controlli alle frontiere temporanee dovute al vertice della NATO che ha avuto luogo a Varsavia il 08-09 LUGLIO e la Giornata Mondiale della Gioventù a fine luglio.
In precedenza nel mese di agosto, la Polonia ha deciso di lasciare le restrizioni al confine di Kaliningrad.
La Polonia ha promesso di abolire le restrizioni, ma ha finora le ha conservate in luogo. "Siamo ancora in attesa di una mossa costruttiva dalla Polonia per quanto riguarda le promesse fatte dagli alti funzionari del Ministero degli Esteri polacco sullo scongelamento del dialogo e la ripresa della cooperazione attuazione", ha detto Nechayev.

Read more: https://translate.googleusercontent.com/translate_c

Commenti