LO SVEDESE NORDIC RESISTANCE MOVEMENT IN FORTE CRESCITA E I DEMOCRATICI SVEDESI DIVENTANO PRIMO PARTITO

Nonostante gli sforzi pronunciati della Svezia per eliminare tutte le forme di destra all'opposizione, i consensi di destra sembrano essere in aumento nei numeri. Il maggiore sostegno per entrambi i marginali nazionalisti svedesi anti-immigrazione potrebbe indicare la crescente delusione svedese per lo stato attuale delle cose.

Il movimento nazionalista Nordic Resistance Movement (NRM), che a novembre è riuscito a raccogliere migliaia di sostenitori nella sua più grande manifestazione, sembra essere in mobilitazione, secondo un nuovo rapporto del grupposvedese Expo.
Lo studio ha trovato che il 32 per cento degli attivisti indagati in precedenza aveva nessun link noto a uno NRM o altre forme di nazionalismo.
"Questo significa che questo movimento ha guadagnato nuovi consensi. Un terzo di coloro che erano attivi nel 2015 sono nuovi", ha detto il ricercatore Jonathan Leman a Radio Svedese.
Secondo le stime di Leman, NRM ha attratto nuovi soci in parte attraverso un recente cambiamento di strategia, decidendo di fondare un partito politico.
A questo proposito, il movimento apparentemente ha abbassato la soglia per diventare un membro attivo.
Nel mese di novembre, circa 600 manifestanti nazionalisti e sostenitori di NMR hanno marciato attraverso il centro di Stoccolma, nella più grande marcia del movimento.
Con filiali in tutto il suo complesso in Scandinavia, il Nordic Resistance Movement (NRM) è noto per la suo vigorosa opposizione all'immigrazione in Scandinavia e mira riferito a proteggere l'identità.

E 'considerato un attore centrale nel movimento di potenza della Scandinavia.
All'inizio di quest'anno, la relazione annuale di Expo ha scoperto che NRM stava crescendo.
Sorprendentemente, lo stesso trend di crescita è diventato evidente anche alla fine legittima dello spettro politico.
I Democratici di Svezia (SD), a tutti gli effetti solo ed unico partito parlamentare anti-immigrazione della Svezia, come riferito continuano a crescere, nonostante gli sforzi coordinati per sollevare un "cordone sanitario" isolando i "facinorosi" con un'alleanza trasversale.
Nel mese di ottobre, la campagna denigratoria ha raggiunto nuove vette come niente meno che il primo ministro Stefan Löfven ha discriminato SD come "nazisti", ma è stato costretto a ritrattare la sua dichiarazione dopo le minacce di querela.
Tuttavia, il sostegno pubblico per SD sembra essere in aumento.
Nelle elezioni generali del 2010, i Democratici Svezia hanno varcato la soglia per necessaria per la rappresentanza parlamentare per la prima volta.
Nelle elezioni politiche del 2014, i Democratici di Svezia ottennero il 12,9 per cento dei voti nel suo più grande successo finora.
Una recente indagine ufficiale in Svezia dallo Statistics Sweden ha rivelato che il 17,5 per cento degli svedesi voterebbe per SD se le elezioni fossero svolte oggi, mentre "solo" 13,1 per cento degli svedesi in realtà simpatizzava con SD.

Questa divergenza notevole rivela un gran numero di dissidenti che possono votare SD, che è spesso etichettato come un problema per dispetto e pura insoddisfazione per la politica di oggi della Svezia.
In precedenza, sondaggisti indipendenti hanno messo il supporto di picco SD in quanto il 28,8 per cento dei voti, in modo efficace che lo rende il più grande partito in Svezia.


Fonte:https://sputniknews.com/europe/201612091048369434-sweden-far-right-migration/

Commenti