Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

UN SEGNALE DAL PASSATO UN SINTOMO DEL FUTURO


Durante la ricerca attraverso archivi storici per saperne di più sul clima di quello che ora è il Belgio, la Francia settentrionale, Lussemburgo e Paesi Bassi del 15 ° secolo, Chantal Camenisch ha notato qualcosa di strano.
"Mi sono reso conto che c'era qualcosa di straordinario in corso per quanto riguarda il clima durante gli anni 1430", dice lo storico presso l'Università di Berna, in Svizzera.
Rispetto ad altri decenni dello scorso millennio, molti inverni del 1430 e altre aree erano estremamente fredde nei Paesi Bassi, così come in altre parti d'Europa.
Nell'inverno del 1432-1433, le persone in Scozia hanno dovuto usare il fuoco per sciogliere il vino in bottiglia prima di berlo.
In Europa centrale, molti fiumi e laghi erano congelati.
Nelle regioni di solito temperate di Francia del sud, nord e centro Italia, alcuni inverni sono durati fino ad aprile, spesso con gelate tardive.
Questo ha pesantemente influenzato la produzione alimentare e i prezzi dei prodotti alimentari in molte parti d'Europa.
"Per il popolo, significava che soffrivano la fame, erano malati e molti di loro sono morti", afferma Camenisch.
Ha unito le forze con Kathrin Keller, un modellatore del clima presso il Centro Oeschger per la ricerca sui cambiamenti climatici a Berna, e altri ricercatori, per saperne di più sul clima del 1430 e come ha influenzato società, in Europa nord-occidentale e centrale.
I loro risultati sono pubblicati in una rivista della European Geosciences Union.
Si guardarono negli archivi climatici, dati come gli anelli degli alberi, carote di ghiaccio, sedimenti lacustri e documenti storici, per ricostruire il clima del passato.
"Le ricostruzioni mostrano che le condizioni climatiche durante il periodo del 1430 erano molto speciali.
Con i suoi inverni molto freddi ed estati calde normali, questo decennio è un unico nel suo genere nei 400 anni di dati che stavano indagando, 1300-1700 ", dice Keller.
"Ciò che non può essere risolto dalle soli ricostruzioni, però, è la sua origine - è stato il clima anomalo forzato da influenze esterne, quali il vulcanismo o cambiamenti dell'attività solare, o era semplicemente il risultato casuale di variabilità naturale inerente al sistema climatico? "

Uno dei documenti storici analizzati dal team è stata una cronaca bernese, che contiene il record 1439 (A proposito di una grande mortalità a Berna 1439) 'Von einem grossen Sterbot zu Bernn', Diebold Schilling, Amtliche Berner Cronaca (1478-1483), vol. 2, Berna, Burgerbibliothek, Mss.hhI2, pag. 6.

Ci sono stati altri periodi freddi della storia d'Europa. Nel 1815, il vulcano Monte Tambora ha eruttato grandi quantità di ceneri e particelle nell'atmosfera, appannando la luce solare sufficiente per ridurre in modo significativo le temperature in Europa e in altre parti del mondo.
Ma gli anni 1430 erano diversi, non solo in ciò che ha causato il raffreddamento, ma anche perché non erano stati studiati in dettaglio fino ad ora.
Le simulazioni climatiche gestite da Keller e il suo team hanno dimostrato che, mentre ci sono state alcuni eruzioni vulcaniche e le variazioni dell'attività solare in quel periodo, non potrebbero giustificare il modello del clima degli anni 1430.
I modelli climatici hanno mostrato invece che queste condizioni sono dovute a variazioni naturali nel sistema climatico, una combinazione di fattori naturali che si sono verificati per caso e significava l'Europa ha avuto inverni molto freddi e normali estati calde.
Indipendentemente dalle cause alla base del clima strano, gli anni 1430 sono stati "un periodo crudele" per chi ha vissuto quegli anni, dice Camenisch.
"A causa di questo gruppo di inverni estremamente freddi con basse temperature che duravano fino ad aprile e maggio, il grano in crescita è stato danneggiato, così come i vigneti e le altre produzioni agricole. Pertanto, non vi sono stati notevoli cattivi raccolti in molti luoghi in Europa nord-occidentale e centrale. Questi cattivi raccolti hanno portato all'aumento dei prezzi dei generi alimentari e la crisi conseguente do sussistenza e carestie. Inoltre, le malattie epidemiche infuriavano in molti luoghi. Carestie ed epidemie hanno portato ad un aumento del tasso di mortalità ".
Nel documento, gli autori citano anche altri effetti:" Nel contesto della crisi, le minoranze sono state accusate delle condizioni climatiche estreme, l'aumento dei prezzi alimentari, la carestia e la peste "Comunque, in alcune città, come ad esempio Basilea, Strasburgo, Colonia o Londra, la società si è adattata in modo più costruttivo alla crisi con la costruzione di granai comunali che li hanno resi più resistenti alle future carenze di cibo.
Keller conferma che un altro decennio di inverni molto freddi potrebbe accadere di nuovo.
Il team dice che il loro studio del clima del passato potrebbe aiutare le persone oggi, mostrando come le società possono essere influenzati da condizioni climatiche estreme, e come devono prendere precauzioni per rendersi mene vulnerabili a esso. Nel 1430, le persone non erano stati esposti a tali condizioni estreme prima ed erano impreparate ad affrontare le conseguenze.
Il futuro sembra presegnalare che il clima è proprio diretto verso un periodo di lungo termine simile.

Nel bel mezzo dell'Oceano Atlantico si sta effettivamente osservando una forte tendenza al raffreddamento oceanico tra la Groenlandia e la isole di Capo Verde.
Questa zona, tra l’altro, coincide con il ramo discendente della Circolazione del Nord Atlantico. Il che significa che è in corso un rallentamento dell’intera circolazione.

In coincidenza con questo la superficie della Groenlandia dal 1 settembre 2016, ha continuato a guadagnandare circa tre miliardi di tonnellate di ghiaccio, a causa delle continue abbondanti nevicate, tutti i giorni dal 1 ° settembre, soffiando via tutti i record precedenti per l'aumento di ghiaccio.
La temperatura nella parte superiore della calotta glaciale della Groenlandia alla stazione di vertice ha colpito vicino a -60 C intorno al 24 di novembre. Questo potrebbe essere un nuovo record di freddo in questo periodo dell'anno. (Abbiamo visto il freddo record anche nel mese di luglio.)
Nel contempo l'attività sulla superficie del Sole sembra si stia appianando con molti anni di anticipo rispetto al normale.
La NASA ha rilasciato le immagini che mostra un Sole stranamente senza macchia di questo mese, con quasi nessun segno sulla sua superficie.

E 'il più basso livello di attività solare che abbiamo visto dal 2011, anche se il sole è solo a metà del suo ciclo di 11 anni, e cinque anni che mancano al minimo solare.
Ma sembra essere andato tranquillo molto prima del solito.
Il prossimo livello del minimo solare non dovrebbe avvenire per altri cinque anni, nel 2021.
Quindi non è del tutto chiaro il motivo per cui il sole è andato così tranquillo così presto.
"A questo punto nel tempo, il numero di macchie solari sembrano scorrere verso il basso più velocemente del previsto, se il livello del minimo solare non dovrebbe verificarsi fino al 2021," ha spiegato in una dichiarazione della NASA, il Solar Dynamics Observatory.


Fonte:https://wattsupwiththat.com/2016/12/01/cold-kills-the-coldest-decade-of-the-millennium/

Commenti

Post più popolari