Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

IL MASSICCIO DISPIEGAMENTO DI TRUPPE AMERICANE IN EUROPA ORIENTALE


Commentando il recente massiccio dispiegamento militare degli Stati Uniti in Europa orientale, vicino al confine con la Russia, un'argentino analista di politica estera Guillermo Galea ha detto che sembra più parte di una strategia "passivo-aggressivo" per contenere la Russia piuttosto che "un'operazione difensiva "come rivendicata dagli Stati Uniti.
Più di 3.000 soldati americani, 80 carri armati e centinaia di veicoli blindati sono già arrivati ​​in Germania e vengono ora spostati in Europa orientale su strada e ferrovia, riferiscono i media.
Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha già espresso l'atteggiamento negativo di Mosca verso la mossa e ha detto che il Cremlino considera l'accumulo di presenza militare degli Stati Uniti in Europa, vicino ai confini russi come una minaccia.
Commentando la mossa dell'amministrazione Obama, che arriva proprio davanti l'inaugurazione in programma di Donald Trump l'argentino analista di politica estera, Direttore dell'Osservatorio russo del Centro Argentino di International Studies (Centro Argentino de Estudios Internacionales, CAEI) Guillermo Galea ha definito una "dimostrazione di forza" e una risposta alla voglia di paesi come l'Estonia, la Lettonia e la Lituania.
La mossa, ha detto, potrebbe venire in seguito all'accusa di presunti attacchi informatici della Russia contro gli Stati Uniti.
Questa strategia e "forma di diplomazia" perseguita dagli Stati Uniti, così come la distribuzione della NATO ai paesi che fungono da zona cuscinetto tra l'Europa e la Russia, riguardano seriamente esperti in relazioni internazionali.
"Il Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che la mossa è semplicemente 'un rinforzo per la difesa collettiva,' ma dovremmo capire che non ha precedenti dalla fine della Guerra Fredda", ha detto Guillermo Galea.
"Nonostante si va dicendo che non hanno un nemico comune e che questa distribuzione non è destinata a tutti i paesi, è fin troppo chiaro che l'obiettivo è quello di contenere la Russia", ha detto l'analista. La NATO afferma che questi passaggi sono state pianificate molto tempo fa ed è solo una "operazione di routine", tuttavia alcuni dettagli dimostrano il contrario, ha aggiunto.
Ha citato alcuni degli alti funzionari degli Stati Uniti e della NATO che speculano sulla necessità di aumentare il contingente NATO nella regione dopo la riunificazione della Crimea con la Russia.
"La tempistica di questa distribuzione è importante. Se fosse fatto due o tre anni fa sarebbe un significatamente diversa a quallo che si sta facendo in questo momento", ha detto.
L'esperto però ha suggerito che, anche se la Germania è un "sostenitore fondamentale" di una tale mossa, l'aumento dell'opposizione in Germania e la venuta inaugurazione di Donald Trump potrebbe rendere questo spiegamenti temporanei.
"Questi potrebbero essere gli ultimi passi di politica estera di Barack Obama nella regione prima della sua partenza, ma dubito che durerà a lungo", ha detto.
L'Europa dovrebbe ridurre le sue tensioni con la Russia, mentre tali passi sono un unico combustibile.
Tuttavia, se Trump e i tedeschi tedeschi vogliono costruire relazioni più mature con la Russia, non dovrebbero cercare una "soluzione con la forza", ma piuttosto di natura politica, altrimenti non ci sarà nessuna fine in vista per una escalation militare continuo, ha dichiarato.
Tuttavia l'analista politico ha inoltre suggerito che il Presidente Putin è un leader che è abbastanza intelligente da non sembrare debole a prevenire qualsiasi ulteriore escalation militare.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201701121049527411-us-troops-europe-deployment/

Commenti

Post più popolari