L'EUROPA NON HA ALCUN DIRITTO DI INTERFERIRE NELLE POLITICHE AMERICANE


L'Unione europea non è nella posizione migliore per criticare la politica migratoria del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la sua intenzione di costruire un muro al confine con il Messico dal momento che alcuni paesi europei hanno costruito barriere di difesa per affrontare l'esagerata crisi migratoria, afferma il Ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano.
"Oggi l'Europa non è in grado di esprimere opinioni sulle azioni degli altri. O vogliamo dimenticare le pareti che sono anche state erette in Europa?" ha dichiarato Alfano al Corriere della Sera.
Il ministro ha ricordato che alcuni paesi europei, tra cui l'Ungheria, Austria e Slovenia, hanno eretto barriere per fermare il flusso di migranti e rifugiati in mezzo a una crisi migratoria di massa, con migliaia di persone provenienti dal Medio Oriente e Nord Africa che cercano illegalmente di attraversare in blocco.
Alfano ha sottolineato che la mossa di Trump era atteso in quanto il presidente degli Stati Uniti sta mantenendo le sue promesse elettorali.
Il 25 gennaio, Trump ha emesso un ordine esecutivo per avviare la costruzione di un muro lungo il confine Usa-Messico.
Il 27 gennaio, il presidente degli Stati Uniti ha firmato un ordine di sospensione temporanea dell'ingresso per tutti i cittadini di Iran, Iraq, Libia, Somalia, Sudan, Siria e Yemen per 90 giorni, vista la crescente minaccia terroristica sul territorio americano.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201701301050162494-europe-trump-migration-walls/


Commenti