NELLA REPUBBLICA DI CRIMEA SEGNALI DI CRESCITA ECONOMICA


La Crimea ha dimostrato una crescita in tutti i settori dell'economia, nonché nel settore sociale a conclusione del 2016, afferma il capo della Repubblica di Crimea, Sergey Aksènov.
"Il volume degli investimenti ammonta a decine di miliardi di rubli. Costruzione di strade, la modernizzazione dei servizi sanitari e dell'istruzione si stanno sviluppando a un buon ritmo", ha detto Aksènov in un'intervista sottolineando che "la crescita in tutti i settori dell'economia e della sfera sociale potrebbero essere considerati il successo dell'anno 2016 ".
Il capo della Crimea ha sottolineato che se Washington riconosce il referendum che ha portato la Crimea ricongiungersi Russia, sarebbe un segnale positivo per tutti e l'accettazione della realtà.
"E 'difficile dire quanto Donald Trump agirà, ma avrebbe dovuto prendere questa richiesta [della società] in considerazione in entrambi i casi. Quindi vi è speranza per il meglio. Ma a prescindere dal atteggiamento che Trump prende, la Crimea è de facto e de jure parte della Russia.
Questo non dipende dalle opinioni dei leader di stati esteri ", ha detto Aksènov.
La Crimea, che ha una popolazione prevalentemente di etnia-russa, si separò da Ucraina a ricongiungersi con la Russia nel marzo 2014, a seguito di un referendum in cui oltre il 96 per cento degli elettori ha sostenuto il movimento.
Il governo ucraino e molte nazioni occidentali hanno rifiutato di riconoscere la legittimità del voto e ha introdotto sanzioni contro la regione e la Russia.

Fonte:https://sputniknews.com/russia/201701121049500746-crimea-economic-growth/

Commenti