Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

PUTIN VEDE DEI TENTATIVI DI DELEGITTIMARE IL PRESIDENTE ELETTO


Putin ha osservato che una lotta politica interna è in corso negli Stati Uniti, nonostante il fatto che le elezioni presidenziali sono finite.
"A mio parere, ci sono diversi obiettivi, alcuni sono evidenti. Il primo è quello di minare la legittimità del presidente eletto degli Stati Uniti, per inciso, a questo proposito vorrei sottolineare che -.. Se le persone che lo fanno vogliono o non vogliono - notevolmente ledono gli interessi degli Stati Uniti ".
"Sembra che si siano allenati per questo a Kiev e ora sono pronti a organizzare un 'Maidan' a Washington per non lasciare che Trump assuma l'ufficio", ha detto Putin.
"Il secondo obiettivo è quello di legare mani e gambe del presidente neo-eletto connesse con l'attuazione delle promesse della sua campagna elettorale per il popolo americano e la comunità internazionale", ha aggiunto.
Ha anche detto che i rapporti di presunti dossier russi su Trump sono falsi in quanto "i nostri servizi di sicurezza non inseguono ogni miliardario americano." "Queste affermazioni sono un falso evidente. Trump, quando è venuto a Mosca pochi anni fa non era un politico. Noi non sapevamo nemmeno delle sue ambizioni politiche, era solo un uomo d'affari, uno degli uomini più ricchi d'America.
È se qualcuno davvero pensa che le nostre agenzie di intelligence sono a caccia di ogni miliardario americano, o cosa? Certo che no! e 'solo una sciocchezza completa. "
Coloro che hanno ordinato il dossier sugli Stati Uniti del ​​presidente eletto sono "peggio delle prostitute", ha detto Putin.
"La prostituzione è un fenomeno sociale brutto ... Ma le persone che ordinano tali falsi che sono ora utilizzati contro il presidente eletto degli Stati Uniti, fabbricare informazioni e utilizzarle nella lotta politica, sono peggio delle prostitute, non hanno limiti morali," Putin ha detto.
Putin ha detto che una tale situazione mostra un "significativo degrado delle elite politiche in Occidente, compreso negli Stati Uniti."
Tuttavia, ha detto che spera che il buon senso prevarrà. "Spero che il buon senso prevarrà. Esso riguarda i rapporti tra gli Stati Uniti ei suoi alleati, anche in Europa.
L'amministrazione uscente ha coinvolto molti leader politici europei nella lotta interna americana e le questioni attuali sono il risultato di queste attività."
Il Wall Street Journal ha citato persone vicine alla vicenda che l'ex ufficiale MI6 Christopher Steele è stato l'autore del presunto dossier che è stato ampiamente diffuso attraverso i media, affermando su presunte attività di Donald Trump relative ad una "pioggia dorata" per un viaggio a Mosca.
Le note, che BuzzFeed ha ammesso erano supportate e che la CNN non ha pienamente rivelato a causa della mancanza di corroborazione indipendenti, hanno dichiarato che l'intelligence russa aveva coltivato Trump e aveva raccolto materiale compromettente su Trump.
Il Cremlino ha detto in precedenza che la Russia non si impegna nella raccolta di cosiddetto materiale compromesso su personaggi politici.
Ha detto che non ha soddisfatto Trump e non ha motivi di "attaccarlo o di difenderlo."
"Non so Mr. Trump, non l'ho mai incontrato, non so quello che farà in campo internazionale, quindi non ho motivo o per attaccare lui, criticare o difenderlo."
Putin ha osservato che esiste una categoria di persone che lasciano senza salutare, "per rispetto alla situazione attuale, " mentre altri dicono addio per tutto il tempo, ma non vanno via. "L'amministrazione uscente, a mio parere, appartiene alla seconda categoria", ha concluso.

Fonte:https://sputniknews.com/politics/201701171049680533-putin-trump-legitimacy/

Commenti