Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

COME LA FRANCIA CAMBIERA' L'EUROPA

Oggi, gli occhi della popolazione dell'Europa sono le prossime elezioni in Francia, una delle forze trainanti dell'UE.
Purtroppo per i sostenitori dell'Unione Europea, il risultato delle elezioni è di minore importanza. Tutti i candidati del paese per il presidente, se eletti sono pronti a trasformare la natura della cooperazione europea, minando in modo efficace il sostegno popolare per l'UE, già di per se ai minimi storici.


Per i media mainstream di sinistra d'Europa, l'elezione del candidato di destra Marine Le Pen sarebbe un 'scenario di calamità,' che indica la volontà del paese ad abbandonare tutto ciò che è venuto a fare l'Unione europea. Il leader del Fronte Nazionale ritiene che la Francia dovrebbe lasciare l'Unione europea, la zona euro e la Convenzione Europea dei diritti dell'uomo, così come le barriere con Mosca e riconoscere riunificazione della Crimea con la Russia.
"L'UE è infatti il ​​peggior nemico dell'Europa, perché è fondamentalmente una struttura totalitaria.
Oggi, i popoli d'Europa si stanno allontanando dalla UE, perché è un sistema perverso e fondamentalmente totalmente antidemocratico. Ci costringe a smontare i nostri confini, esponendo così a noi stessi il pericolo, mentre allo stesso tempo disturba l'equilibrio economico dei Paesi, "spiega Marine le Pen al quotidiano svedese Dagens Nyheter.
Il candidato repubblicano François Fillon è la prossima opzione peggiore per l'istituzione di Bruxelles.
A differenza di Le Pen, Fillon vuole un'Europa forte, ma trova la Commissione Europea troppo invadente e vorrebbe limitare le sue redini.
Ciò che Fillon e Le Pen hanno in comune è però che entrambi sostengono relazioni più strette con la Russia e ritengono che l'UE dovrebbe revocare le sanzioni attuali.
Fillon ritiene inoltre che la Corte Europea dei Diritti dell'uomo di Strasburgo ha troppo potere, afferma la giornalista Annika Ström Melin in un parere nel quotidiano svedese Dagens Nyheter .
Nel frattempo, il sostegno popolare per l'Unione europea tra i francesi è in calo.
Nell'ultimo sondaggio, solo il 29 per cento dei francesi hanno convenuto che l'UE era qualcosa di chiaramente positivo, al contrario del 31 per cento che la percepiva come chiaramente negativa, con il restante 39 per cento di essere neutrale.
Si tratta di un rapporto storico sorprendente dato dalla Francia con l'Unione europea.
Mentre la Francia è stata infatti uno dei paesi fondatori della cooperazione pre-UE nel 1950, il suo leggendario presidente Charles de Gaulle ha apertamente disprezzato quella che ha definito "il burocratico impero di Bruxelles." Si scopre che il trasferimento di potere agli organi comuni dell'UE rimane una questione delicata per i francesi.

Fonte:https://sputniknews.com/europe/201702071050423222-france-elections-euroskepticism/

Commenti