Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA FEDERAZIONE RUSSA MOSTRA IL SISTEMA DI CONTROLLO SIMULTANEO POLYANA


Questa settimana l'industria Roselektronika ha debuttato il Polyana-D4M1, un sistema di comando e di controllo automatizzato per la difesa aerea, alla mostra di difesa IDEX-2017 ad Abu Dhabi.
Parlando a Expert in linea, un rappresentante della Rostec, la compagnia statale holding di cui Roselektronika fa parte, ha spiegato che il sistema di comando e controllo Polyana-D4M1 è progettato per controllare sistemi missilistici anti-aerei, con una varietà di categorie, compresi i sistemi a lungo raggio come gli S-300, le armi a medio raggio, come il Buk-M1, e sistemi a corto raggio come il sistema missilistico Tor-M1.
Secondo Rostec, Polyana-D4M1 è progettato per contribuire a difendere vasti territori fino a 800 da 800 chilometri quadrati (che è di circa 100 mila chilometri quadrati più grande della Francia) contro attacchi aerei.
Il sistema può monitorare fino a 500 oggetti nemici alla volta, individuando fino a 255 di loro in tempo reale.
Dotato di 20 canali di dati, il sistema raccoglie ed elabora informazioni provenienti da entrambi i sistemi radar sotterranee e con aria base, così come centri di controllo del traffico aereo. Polyana è in grado di comunicare con fino a 14 sistemi anti-aerei, con missili posti di comando e sedi contemporanee.
In altre parole, il sistema di coordinate di difesa aerea - protegge impianti critiche del governo, aree industriali, le basi militari e le aree in cui possono essere implementate unità militari. In una situazione di conflitto, Polyana-D4M1 diventa un sistema di puntamento per impianti di difesa aerea subordinati sulla base dei dati che riceve da ricognizione radar.
Il tempo di risposta del sistema di C & C (cioè il tempo tra quando Polyana riceve il segnale e il tempo che comunica ai sistemi di difesa aerea subordinate al fuoco) è a soli 2-3 secondi.
Secondo Rostec, il sistema è dotato di intelligenza artificiale incorporato e, di conseguenza, è in grado di accumulare conoscenze.
Il sistema è in grado di gestire difesa aerea in tre modalità fondamentali -Manuale (interamente basata su comandi operatore), semi-automatica (l'operatore emette raccomandazioni e sceglie se approvare o meno), e completamente automatico (in cui l'operatore non prende parte al processo di controllo, e le decisioni sono gestiti da AI).
Dato l'uso del sistema della moderna elettronica, è soggetto a miglioramenti incrementali -dalla espansione del numero di sistemi missilistici controllabili, all'espansione del numero di sistemi radar dotandola di dati.
Il Polyana-D4M1 è in grado di 'collegare' entrambi i sistemi di difesa aerea russi e fatti all'estero.
Di conseguenza, Rostec dice che il sistema è sufficientemente flessibile per essere un buon acquisto per gli acquirenti stranieri, dal momento che può essere adattato e integrato nei sistemi di controllo della difesa aerea di qualsiasi paese.
Lo sviluppo del Polyana-D4, il predecessore del D4M1, ha avuto inizio nel tardo periodo sovietico, con il sistema adottato nelle forze di difesa aerea dell'esercito sovietico a partire dal 1986.
La produzione del sistema è stato inizialmente organizzato negli impianti elettromeccanici di Minsk, ma in seguito trasferito a Penza Radio Factory a Penza, Russia centrale.

Fonte:https://sputniknews.com/military/201702231050980050-polyana-command-control-vehicle-info/

Commenti

Post più popolari