Passa ai contenuti principali

In primo piano

LA REVOCA DELL'IMMUNITA' A MARINE LE PEN AUMENTA LA SUA PROBABILITA' DI VITTORIA

Il Parlamento europeo ha messo a nudo il leader del Fronte Nazionale e deputato europeo Marine Le Pen della sua immunità parlamentare dopo una richiesta dai procuratori francesi.
I pubblici ministeri a Nanterre vogliono sporgere denuncia contro di lei per "la pubblicazione di immagini violente."
Le accuse portano una multa massima di 75.000 euro ($ 79.000) e una condanna a tre anni di carcere.
Le Pen ha solo condiviso le foto raccapriccianti di Daesh (ISIL / ISIS) mentre uccide con i suoi seguaci su Twitter a dicembre 2015.
"Daesh è QUESTO!" Le Pen ha twittato, insieme a foto grafiche delle esecuzioni di Daesh usate per illustrare il suo punto di vista.
Le tre foto hanno mostrato il corpo decapitato del giornalista James Foley e altri due prigionieri.
Le Pen in seguito ha cancellato le foto dopo una denuncia dai genitori di Foley, ma ha difeso le sue azioni, dicendo che non sapeva chi erano le vittime e che le foto erano facilmente reperibili su internet.
E …

LA GRANDE RICOSTRUZIONE DELLE FORZE ARMATE AMERICANE RIFLETTE L'INAFFIDABILITA' DELLA NATO

Commentando l'ordine esecutivo del presidente Trump per lanciare quello che ha definito una "grande ricostruzione delle Forze Armate", analisti politici e militari russi hanno detto che sottolinea la "sfiducia nella NATO", e l'incapacità dell'Alleanza di garantire la sicurezza dell'America.

Il presidente Trump ha fatto la sua prima visita al Pentagono, dal suo insediamento il 20 gennaio e ha annunciato la sua intenzione di lanciare quella che ha definito una "grande ricostruzione" delle Forze Armate degli Stati Uniti.
"Sto firmando un'azione esecutiva per iniziare una grande ricostruzione delle forze armate degli Stati Uniti," ha riferito il presidente in una breve cerimonia che comprendeva il giuramento del nuovo Segretario alla Difesa, James Mattis.
"Stiamo sviluppando un piano per nuovi aerei, nuove navi, nuove risorse e nuovi strumenti per i nostri uomini e donne in uniforme", ha aggiunto Trump, anche se non ha fornito ulteriori dettagli.
Il leader degli Stati Uniti ha detto che l'ordine è stato firmato "per garantire che i sacrifici dei nostri militari sono supportati dalle azioni del nostro governo".
Il documento ordina anche al segretario alla Difesa, James Mattis di condurre una revisione di 30 giorni della prontezza delle forze armate per valutare la loro capacità di condurre la lotta contro lo Stato Islamico (ISIS, Daesh) e altre forme di terrorismo islamico radicale insieme con la formazione, manutenzione delle attrezzature, munizioni, la modernizzazione e le infrastrutture.
Questa recensione di 30 giorni è finalizzato a consentire al segretario alla Difesa e il presidente di accertare i fatti e stabilire le priorità necessarie per la ricostruzione del settore militare.
Secondo il Washington Post, che dice che ha ottenuto una bozza del decreto, il documento afferma anche che saranno analizzato modi di effettuare operazioni contro senza nome "contro concorrenti", un termine che i funzionari degli Stati Uniti "in genere utilizzano per indicare la Cina e la Russia, ma che il linguaggio non è nella versione finale. "
Entro 60 giorni, Mattis deve inoltre presentare a Trump un piano per migliorare la disponibilità complessiva dei militari entro l'anno fiscale 2019.
Si concentrerà su tutto, dai ritardi accumulati nella manutenzione alla disponibilità di campi di formazione e di carenza di manodopera, nonché il tempo necessario per coordinare ed effettuare l'addestramento militare.
L'ordine prevede anche una revisione per "ridurre gli impegni non direttamente connessi alle più alte azioni prioritarie per rendere le risorse disponibili per la formazione e la manutenzione."
Trump ha definito anche l'arsenale nucleare del militare degli Stati Uniti e di difesa missilistica balistica, due aree critiche di difesa che hanno entrambi sofferto notevolmente sotto l'amministrazione Obama.
Commentando il documento firmato, il russo esperto militare e Primo Vice Presidente dell'Accademia di studi geopolitici Konstantin Sivkov, sottolinea la "sfiducia nella NATO", e la capacità dell'Alleanza di garantire la sicurezza dell'America.
"Le misure per l'accumulo di potere delle forze armate degli Stati Uniti hanno una sola spiegazione: Trump non si fida della NATO e lo considera una organizzazione obsoleta. Essendo così, si dovrebbe risolvere solo le questioni di sicurezza nazionale utilizzando i fondi degli Stati Uniti per costruire la forza e le dimensioni del suo esercito, e questo è ciò che sta facendo ", ha detto l'esperto.
Konstantin Sivkov anche osservato che questo ordine è rivolta, in primo luogo, alla costituzione degli Stati Uniti, che considerano ancora Trump come presidente "un cavallo scuro", i cui obiettivi e le ambizioni rimangono ancora poco chiari.
Tuttavia, egli ha inoltre osservato che Mosca dovrebbe anche fare alcune conclusioni dalle dichiarazioni di cui sopra degli Stati Uniti, il leader, i quali, a differenza del suo predecessore di Obama, sembra perseguire una politica estera più decisa.
"Nei primi giorni della sua presidenza, Trump ha fatto di più di ciò che Obama aveva fatto in un anno intero, quindi dovremmo aspettarci decisioni rapide e inattese da lui", ha detto l'esperto.
"Dovremmo fare certe conclusioni e costruire il nostro potenziale difensivo. Indipendentemente da ciò che viene detto in merito a Trump, a causa della sua posizione geografica, mentalità e una serie di altri fattori, gli Stati Uniti restano un antagonista della Russia", ha detto Sivkov.
Tuttavia, allo stesso tempo ha suggerito che la ricostruzione annunciata delle Forze Armate degli Stati Uniti non significa il rifiuto di un compromesso tra Washington e Mosca, tra cui la cooperazione congiunta nella lotta contro il terrorismo internazionale.
"Certamente ci sarà un compromesso tra i due paesi, perché per Trump, non è Mosca, ma il terrorismo internazionale che attualmente rimane il nemico principale. Credo che il Presidente degli Stati Uniti sostenga il Presidente Putin nella lotta contro di essa," afferma l'esperto.
Così, ha detto, il presidente degli Stati Uniti sta mantenendo le sue promesse elettorali per controllare l'efficienza del finanziamento delle Forze Armate degli Stati Uniti e ri-dotarlo di nuove attrezzature.
"Trump sta ponendo l'accento sulle forze strategiche. Sta per rafforzarle. E le sue decisioni a quanto pare dovrebbero indurre la leadership politico-militare della Russia verso il rafforzamento del potenziale di prevenzione della Russia", ha detto.
L'esperto ha inoltre specificato che cosa volesse dire: nel caso in cui gli Stati Uniti modernizzassero la difesa nazionale antimissile, la Russia, a sua volta, dovrebbe ammodernare i suoi missili strategici per essere in grado di sopraffare il futuro degli Stati Uniti nella difesa anti-missile.

Fonte:https://sputniknews.com/us/201701291050121830-us-armed-forces-rebuilding/

Commenti