LA MAGGIORANZA DEGLI AMERICANI APPOGGIA LA DECISIONE DELLA CASA BIANCA DI LIMITARE PROVVISORIAMENTE L'IMMIGRAZIONE


Se le minoranze in protesta nelle strade e negli aeroporti proseguono a rilento in America contro la clamorosa stretta anti-immigrazione, il consenso popolare per Donald Trump non sembra ridursi. Questo in base ai sondaggi di opinione condotti negli ultimi giorni negli Stati Uniti.
L'ultimo Reuters/Ipsos, condotto il 30 e 31 gennaio, mostra come il 49 per cento degli americani sostenga le politiche migratorie del neopresidente e le frontiere chiuse per tutti i cittadini di sette paesi a maggioranza musulmana, Iraq, Iran, Siria, Libia, Sudan, Yemen e Somalia.
Il 41 per cento invece disapprova quello che alcuni estremisti hanno definito "muslim ban", "un bando islamico", mentre il 10 per cento non sa.
La rivista "Breitbart" fondato da Steve Bannon, conferma: "La gente supporta in modo schiacciante le decisioni del Presidente per limitare l'immigrazione".
Anche i democratici sono divisi. Ma se il consenso popolare per Trump è relativamente alto.

Commenti