PERCHE' LA GERMANIA RIMPATRIA L'ORO?


La Banca centrale della Germania ha assicurato che il processo di rimpatrio dell'oro del paese procede ad un ritmo "molto più veloce rispetto alla programmazione" che prevedeva il rimpatrio della metà delle riserve auree nel 2020.
La Bundesbank ha lanciato questo progetto nel 2013 e al 31 dicembre 2016 avev rimpatriato 300 tonnellate di oro da New York e 283 a Parigi, mentre pianifica di recuperare le restanti 91 che si trovano nella capitale francese prima della fine quest'anno, come confermato da Carl-Ludwig Thiele, membro del consiglio della Bundesbank.
Al termine di queste operazioni, la Germania avrà 3.381 tonnellate di oro a Francoforte, 1.236 negli Stati Uniti e 432 nella Banca d'Inghilterra. Thiele ha riconosciuto che i tedeschi hanno tenuto "discussioni" sulle conseguenze economiche che potrebbero avere le decisioni del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump mentre si è detto non preoccupato per la Brexit' perché ritiene che Londra resterà un mercato chiave e sicuro per il trading del metallo prezioso.
Alcuni economisti ritengono che l'oro potrebbe essere necessario per sostenere un nuovo marco tedesco in caso di collasso della zona euro. Questi timori sono basati sugli appelli per un'uscita dall'eurozona lanciati da Marine Le Pen in Francia o dal Movimento Cinque Stelle in Italia
Durante la Guerra Fredda, la Germania Ovest ha inviato il 98% dei suoi lingotti all'estero.
Finora, il più grande rimpatrio di oro tedesco ha avuto luogo nel 2000, quando la Bundesbank ha ritirato 931 tonnellate dalla Banca d'Inghilterra.

Fonte:http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-la_germania_accelera_il_rimpatrio_del_suo_oro_alimentando_dubbi_sul_futuro_delleuro/11_18959/

Commenti